Omofobia: Adu, Consiglio regionale voti nostra legge

Appello a consiglieri Pcp per ripresentazione del testo

Garantire, in tutte le situazioni, dallo sport alla scuola, dalla sanità al lavoro, il rispetto dei diritti di tutte e tutti, particolarmente di chi, in virtù del proprio orientamento sessuale e della propria identità di genere, rischia disparità. E' quanto si propone la proposta di legge regionale contro l'omofobia che era stata presentata nella precedente legislatura dal gruppo Adu e che ora viene rilanciata affinché essa riprenda l'iter legislativo. "Mettiamo a disposizione dei consiglieri regionali e ci rivolgiamo in particolare al gruppo Progetto civico progressista un testo di legge che aveva già ottenuto il parere favorevole degli enti locali", ha ricordato Daria Pulz, componente della segreteria politica di Adu, in una conferenza stampa.
    "Se è infatti indiscutibile che la crisi pandemica, - ha aggiunto Alex Glarey - che è anche economica e sociale, sia la priorità, tutti gli altri problemi non sono tuttavia scomparsi.
    Anzi, la pandemia sta causando effetti psicologici su tutti noi.
    Le persone sono più impaurite, aggressive e sole". 

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030



        Modifica consenso Cookie