Scuola: Caveri, norma attuazione per reclutamento personale

Dopo consegna relazione della commissione tecnico-giuridica

"La commissione tecnico-giuridica per gli approfondimenti normativi inerenti alle modalità di reclutamento del personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ha compiuto gli approfondimenti normativi e ha consegnato la relazione. Ha concluso che il potere della Regione di disciplinare procedure di reclutamento del personale docente ed educativo e la possibilità di bandire concorsi non trova sufficiente fondamento nell'attuale quadro di norme, ma si ritiene che ci voglia una norma di attuazione specifica per codificare le competenze in materia di stato giuridico e di reclutamento di personale che appartiene ai ruoli regionali". Lo ha detto l'assessore regionale all'istruzione, Luciano Caveri, rispondendo in aula ad un'interpellanza di Marco Carrel (Pour l'Autonomie).
    "La norma di attuazione, per sua natura pattizia, sarebbe lo strumento idoneo per avviare ogni revisione della disciplina in questione" ha aggiunto Caveri. In merito al reclutamento del personale docente, l'Assessore ha detto che "sono in corso di svolgimento le procedure concorsuali bandite nel 2020, alle quali l'amministrazione scolastica ha destinato i posti vacanti e quelli che si potrebbero rendere vacanti nel prossimo triennio: alla conclusione di questi concorsi i posti vacanti potranno essere coperti con assunzioni di ruolo e dovrebbero ridursi considerevolmente i precari stabilizzabili". "Resta la problematica del personale educativo del convitto Chabod" per la quale "la commissione ritiene che la regione non possa bandire autonomamente". Caveri e Carrel hanno concordato sull'opportunità di portare la tematica all'attenzione della quinta Commissione.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie