Cultura Walser, comuni alta valle del Lys rinnovano convenzione

Fino al 2025, da progetti a sportelli linguistici

(ANSA) - AOSTA, 09 GEN - I consigli comunali di Gressoney-La-Trinité, Gressoney-Saint-Jean e Issime hanno dato il via libera al rinnovo della convenzione per la gestione in forma associata di attività e progetti per la tutela della cultura Walser e delle lingue minoritarie 'Toitschu' e 'Titsch'.
    L'accordo ha durata quinquennale, fino al dicembre 2025, e trova le sue radici nella legge regionale sul Sistema delle autonomie in Valle d'Aosta.
    Sin dal 2003 i tre comuni hanno messo in campo iniziative per la difesa e la valorizzazione della cultura della popolazione di origine germanica che vive nelle regioni alpine ai piedi del massiccio del Monte Rosa.
    Sono diversi i progetti attuati anche negli ultimi anni, contemporaneamente alla gestione di tre sportelli linguistici, "uno in ogni comune Walser. Si occupano di tutte le tematiche che hanno a che fare con il nostro dialetto, e sono a disposizione dei nostri residenti, dei turisti e di chiunque fosse interessato", spiega il sindaco di Gressoney-La-Trinité, Alessandro Girod. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie