Sanità, sindaco Teramo consegna lettera a ministro Speranza

Chiesta revisione criteri decreto Lorenzin

(ANSA) - TERAMO, 19 APR - In occasione della visita del ministro della Salute, Roberto Speranza, a Teramo il sindaco, Gianguido D'Alberto, anche in veste di presidente del Comitato ristretto dei sindaci, gli ha consegnato una lettera in cui si chiede la revisione dei criteri del decreto Lorenzin, soprattutto per il cratere sismico, e la garanzia che Teramo abbia un ospedale hub di secondo livello nel capoluogo di provincia. "La visita del ministro - ha dichiarato D'Alberto - avviene in un momento particolare in cui cominciamo a vedere la luce in fondo al tunnel con il potenziamento della campagna vaccinale, e l'inaugurazione dell'hub dell'Università ne è una rappresentazione plastica, ma deve essere anche necessariamente l'occasione per ricominciare a programmare la sanità del futuro in generale e soprattutto per il territorio abruzzese e teramano".
    Il primo cittadino ha ricordato come nel "2019 abbiamo messo in discussione uno schema regionale che disegnava un Abruzzo a due velocità. Non possiamo tollerarlo, è necessario che ci sia equilibrio sul territorio". Per questo, ha aggiunto, "abbiamo chiesto nella nota anche una revisione dei criteri del decreto Lorenzin, che non sono più adeguati. La pandemia ha dimostrato che la tenuta del sistema sanitario richiede criteri completamente diversi". Da qui la richiesta di investimenti pubblici sul territorio.
    "Abbiamo ribadito anche la necessità che Teramo abbia un hub di secondo livello sul territorio - ha concluso D'Alberto - L'ospedale Mazzini oggi ha già tutte le specialità, ad eccezione della Terapia intensiva neonatale". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie