Calabria

Patto Camera commercio Crotone-Regione, avviare sviluppo

Spirlì, lavoreremo per evitare che le energie si disperdano

(ANSA) - CROTONE, 29 GIU - "Avviare un percorso concreto e condiviso di sviluppo territoriale della provincia di Crotone tra i principali protagonisti del sistema socio-economico alla luce delle Missioni individuate nel Piano Sud per l'Italia 2030". E' questo l'obiettivo del patto istituzionale siglato questa mattina tra la Camera di Commercio di Crotone e la Regione Calabria. A firmarlo sono stati il commissario dell'ente camerale Alfio Pugliese, ed presidente facente funzioni della giunta regionale Antonino Spirlì.
    Il patto, che avrà una durata di dieci anni e come ha detto Pugliese ha avuto anche il via libera dal ministro per il Sud Mara Carfagna, si propone una serie di missioni da realizzare di concerto tra le istituzioni "al fine di uno sviluppo coerente di tutte le aree della provincia e di tutte le componenti sociali della comunità" attraverso attività che "dovranno essere orientate a creare le condizioni per una equa accessibilità alle risorse materiali ed intangibili".
    L'idea di base è di dare ai giovani delle opportunità per fare impresa nel crotonese attraverso iniziative volte ad aumentare la consapevolezza dei giovani cittadini sulle potenzialità del territorio, realizzazione di attività formative, accompagnamento di studenti e giovani potenziali imprenditori nella creazione di imprese. Il patto istituzionale servirà anche a indirizzare gli interventi infrastrutturali, promuovere l'accesso al credito, individuare le opportunità date dalla green economy, avviare un percorso di digitalizzazione.
    "Molti territori calabresi - ha detto Spirlì - sono stati lasciati soli nel passato - con questo patto iniziamo a coltivare meglio il rapporto tra le istituzioni per affrontare meglio i temi che interessano il crotonese. Lavoreremo in comunione di intenti per avere le idee chiare al fine di creare le reti sociale, economica e culturale ed evitare che le energie si disperdano. Lavoreremo sul recupero identitario ma anche sull'alfabetizzazione digitale per essere al passo con i tempi".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie