Cop26: von der Leyen, è momento verità per comunità globale

Guterres,'vertice è ultima chance, liberiamo investimenti Green'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 07 OTT - "La Cop26 di Glasgow sarà un momento della verità per la comunità mondiale. Biden ha già promesso di raddoppiare i contributi Usa per i Paesi in via di Sviluppo. L'Ue continuerà ad essere impegnata con il più alto livello di ambizione: l'Ue resta il più grande donatore in fatto di cambiamento climatico". Lo ha detto la presidente della commissione Ue Ursula von der Leyen intervenendo al summit europeo sugli investimenti sostenibili.

Anche il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres, intervenendo in video al vertice ha parlato del summit di Glasgow di novembre come di "ultima chance" per una svolta sul climate change. "Facciamo in modo che gli investimenti pubblici e privati aiutino i Paesi in via di sviluppo a raggiungere l'obiettivo delle zero emissioni. Liberiamo le potenzialità degli investimenti", ha sottolineato Guterres.

Il ministro della Transizione ecologca, Roberto Cingolani, intervenendo al Festival dello sviluppo sostenibile dell'ASviS ha avvertito che "sulla finanza siamo assolutamente in ritardo. I Paesi avanzati avrebbero dovuto portare 100 miliardi di supporto ai Paesi vulnerabili, credo che non si sia andati oltre i 60 sinora", "il problema dell'aiuto finanziario ai Paesi deboli è riemerso in tutta la sua importanza anche grazie alla spinta dei giovani che ci hanno raccontato cosa succede a casa loro" ed è auspicabile che "in Cop26 si convenga in una risoluzione innovativa".

Cingolani ha aggiunto che "sulla finanza dobbiamo raccogliere 100 miliardi e metterli a disposizione come promesso dal 2015 ma nello stesso tempo iniziamo un processo virtuoso di partnership pubblico-privato perchè dobbiamo essere in grado di tirare su finanziamenti e i 100 miliardi devono avere come target mille miliardi, che vuol dire una leva di un fattore 10 rispetto agli investimenti, che questi 100 miliardi pubblici saranno in grado di attrarre da parte di filantropia, investitori internazionali, grandi aziende. Si tratta di un'operazione colossale che dovrà durare diversi anni altrimenti i Paesi vulnerabili non riuscremo a portarceli dietro". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA