Energia: Ue, su rincari Stati usino voucher e taglio tasse

"Picco prezzi temporaneo, calo in aprile"

Redazione ANSA BRUXELLES

(ANSA) - BRUXELLES, 13 OTT - Prevedere voucher energia per le fasce di popolazione più povere finanziati tra l'altro dalle entrate delle aste Ets, ridurre le aliquote fiscali in modo limitato e mirato nel tempo, spostare il prelievo per il finanziamento delle rinnovabili a fonti al di fuori della bolletta elettrica, e misure di carattere generale per tutti i consumatori di energia, che "non costituiscono aiuti di Stato". 
Sono alcuni degli strumenti indicati nella 'toolbox' della Commissione Ue a disposizione degli Stati membri per far fronte al caro bollette.

La Commissione stima che i prezzi all'ingrosso del gas resteranno alti durante tutto l'inverno per calare in primavera, quando inizieranno a stabilizzarsi su livelli che comunque saranno più alti e caratterizzati da maggiore volatilità rispetto ai valori medi 2011-21.

"Il mercato prevede che gli attuali aumenti dei prezzi siano temporanei", spiega un funzionario Ue. Oggi l'indice TTF (Title Transfer Facility) usato dagli operatori come riferimento per il mercato europeo ha un valore di 90 euro per megawatt/ora, in aprile dovrebbe scendere a 50, tra un anno a 42 e tra due anni a 35.

La comunicazione Ue sull'energia sarà discussa dai leader europei nel vertice del 21 e 22 ottobre. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA