Venti società hanno prodotto il 55% della plastica monouso (2)

Ricerca: prime le americane ExxonMobil e Dow, poi cinese Sinopec

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 18 MAG - "Nei prossimi cinque anni, la capacità produttiva globale per i polimeri da materia prima vergine per plastiche monouso potrebbe crescere di oltre il 30%, e per alcune singole società fino al 400% - si legge nel rapporto -. Questo vorrebbe dire una catastrofe ambientale: molti dei rifiuti generati dalla plastica usa e getta finirebbero nell'ambiente, nei paesi in via di sviluppo con sistemi di gestione dei rifiuti insufficienti".

Per i ricercatori australiani della Minderoo Foundation, "il tasso di crescita previsto nella fornitura di questi polimeri vergini è in linea col tasso storico di crescita della domanda per la plastica monouso. Il che, senza stimoli legislativi, manterrà fuori mercato i nuovi modelli circolari di produzione e riciclo".

"Uscire dal modello prendi-produci-butta della plastica monouso richiederà ben più della volontà delle imprese e di mercati dei capitali 'illuminati' - è la conclusione del rapporto -: richiederà una immensa volontà politica. Questo è messo in luce dall'alto livello di proprietà pubblica di questi produttori di polimeri: un 30% stimato del settore, con i governi di Arabia Saudita, Cina ed Emirati Arabi Uniti ai primi posti". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie