ANSAcom

ANSAcom

Violenza donne: numero 1522 su scontrini e sacchetti del pane

Campagna sensibilizzazione di Coop Lombardia per il 25 Novembre

MILANO ANSAcom

Il contrasto alla violenza sulle donne passa anche dalla spesa. Su tutti gli scontrini emessi dal 20 al 28 novembre nei punti vendita Coop Lombardia sarà stampato il numero nazionale antiviolenza e stalking 1522. Numero che sarà riportato anche sui sacchetti del pane e nelle 'woman bag', borse in cotone biologico il cui acquisto andrà a finanziare i centri antiviolenza del territorio. L'iniziativa si inserisce nella campagna “Insieme contro la violenza” organizzata da Coop Lombardia nella settimana del 25 Novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Tra queste il tradizionale 'Posto Occupato', con la chiusura di una cassa simbolicamente allestita di rosso, per ricordare le donne rimaste vittime di femminicidio. Nel centro commerciale di PiazzaLodi, inoltre, il 25 novembre torneranno i poliziotti della Questura di Milano per distribuire la brochure 'Questo non è amore'.
"La violenza di genere è un fenomeno culturale che riguarda tutta la comunità, per questo la nostra Cooperativa coinvolge ogni anno tutti i dipendenti, i soci volontari e i clienti dei negozi in una campagna di sensibilizzazione per il rispetto della donna, della sua identità fisica ed emotiva. Agire a valle e a monte del fenomeno è fondamentale, per questa ragione Coop Lombardia quest’anno ha scelto di dare ancor più visibilità al numero nazionale antiviolenza e stalking 1522" ha spiegato il vicepresidente di Coop Lombardia Alfredo De Bellis.
Durante il lockdown imposto dalla pandemia "è esploso il fenomeno della violenza contro le donne. A Milano Il 1522 è stato attivo continuamente anche da remoto. Ma è esplosa anche la consapevolezza delle donne che vivono queste situazioni e che quindi hanno chiesto più aiuto. Questo può darci un'idea di ottimismo", ha spiegato Diana De Marchi, presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano. "Ognuno di noi può fare la differenza per contrastare le situazioni di maltrattamento, a partire dai piccoli segnali. La sensibilizzazione va fatta tutti i giorni. Per questo l'impegno di Coop è importante", ha sottolineato De Marchi.
Per ogni woman bag e ogni marmellata di Frutti di Pace - prodotta da una cooperativa di donne in Bosnia-Erzegovina - acquistate dal 22 al 28 novembre, Coop Lombardia devolverà 50 centesimi a quattro centri antiviolenza: Fondazione Somaschi, LiberaMente percorsi di donne contro la violenza, Centro aiuto donne maltrattate e Eos Varese. Realtà che saranno supportate anche grazie alla devoluzione dell’1% di tutte le vendite sui prodotti Coop di sabato 20 novembre.

In collaborazione con:
Coop Lombardia

Archiviato in


Modifica consenso Cookie