Motor Bike Expo a Verona accende i motori delle fiere

Sistema riparte con una Special Edition fino al 20 luglio

Redazione ANSA VERONA

Il mondo delle fiere italiane riparte da Verona e con la prima manifestazione in presenza si riaccendono i motori con Motor Bike Expo 2021 Special Edition, a Veronafiere. Fino a domenica 20 giugno tre giorni dedicati al mercato della moto in tutte le sue declinazioni.
    Una manifestazione più volte spostata nell'arco della primavera a causa della pandemia, ma che ha visto gli organizzatori Francesco Agnoletto e Paola Somma pronti, assieme a Veronafiere, nel riposizionare l'appuntamento alla vigilia dell'estate, circostanza che offre lo spunto per un futuro sdoppiamento della manifestazione. "Da questa esperienza - ha osservato il presidente di Veronafiere, Maurizio Danese - nasceranno sicuramente nuove opportunità, perché da stiamo valutando anche un'edizione estiva importante, stabilmente in calendario, sulla scia dell'esperienza che faremo in questi giorni". "Direi che è è un momento davvero straordinario per la Fiera, per la città di Verona ma anche per tutte le aziende che con noi lavorano, che sono nostre clienti e con le quali guardiamo ai mercati" ha aggiunto il direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani. "Quindi è un momento veramente anche emozionante" ha concluso.
    A Motor Bike Expo sono presenti tutti i più importanti nomi delle due ruote: Aprila, Moto Guzzi, Bmw Motorrad, Benelli, Harley-Davidson Honda, Kawasaki, Mv Agusta, Royal Enfield, Swm Motorcycles, Yamaha. Con la consueta grande vetrina dedicata al mondo custom. "Un settore - ha sottolineato Paolo Agnoletto che con Paola Somma organizza la rassegna - che nonostante la pesante situazione economica e le difficoltà che l'industria fronteggia nell'approvvigionamento di alcune componenti, è estremamente florido. A maggio 2021 ha fatto segnate ancora un balzo in avanti". Le vendite sono infatti aumentate del 42,73% rispetto al 2020, ma soprattutto del 26,6% sul 2019. Sono stati immessi sul mercato complessivamente 38.553 mezzi, di cui 1.940 ciclomotori, 20.526 scooter e 16.087 moto. Nei primi cinque mesi dell'anno il settore segna un aumento complessivo dell'84,1%, pari a 134.700 mezzi targati. "Un settore con una crescita importante, significa che c'è ancora voglia di vivere e di vistare i territori. Una crescita concreta. Che qui si tocca con mano" ha dichiarato il presidente del Veneto, Luca Zaia, intervenendo all'inaugurazione nel quartiere fieristico. "Si riparte con la Fiera di Verona e con Motor Bike Expo. E' un bel segnale, non bisogna abbassare la guardia, ma gli indicatori dicono che in fiondo al tunnel si vede il sole e non un lumicino" ha concluso Zaia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie