Renault Clio E-Tech Hybrid, l'auto che 'si ricarica da sola'

Parte sempre in elettrico, frenata rigenerativa e consumi minimi

Francesco Fabbri ROMA

Renault Clio compie trent'anni e arriva a questa quinta generazione presentando un motore che deriva direttamente dall'esperienza della Casa della Losanga in Formula uno. Un motore ibrido, ad altissima efficienza e a bassissimi consumi. Sotto il cofano della Clio 'pulsa' il powertrain E-Tech Hybrid, che unisce il meglio dell'elettrico - partenza, spunto, consumi - alla praticità del termico. Non un semplice full hybrid, ma qualcosa in più. L'auto, infatti, è stata 'pensata' come una elettrica e solo dopo vi è stato affiancato un motore tradizionale.



Nel corso della lunga prova cui ANSA Motori l'ha sottoposta, questa Clio si è dimostrata elastica, pronta, e per nulla assetata. Il risultato è dovuto alla combinazione dell'approfondito studio degli ingegneri francesi: partenza sempre in elettrico, ricarica della batteria quando si frena e recuperando una parte dell'energia che andrebbe dissipata, possibilità di scegliere se viaggiare in elettrico puro, in modalità mista o soltanto a benzina grazie all'adozione di una trasmissione automatica Multi-mode con innesto a denti, novità assoluta per i veicoli di serie.

Scendendo nei dettagli, la motorizzazione E-TECH Hybrid di Clio prevede due motori elettrici - un "e-Motor" e uno starter ad alta tensione di tipo HSG (High-Voltage Starter Generator) - una batteria agli ioni di litio da 1,2 kWh, oltre alla trasmissione con innesto a denti priva di frizione. Il tutto associato a un motore benzina da 1,6 litri di nuova generazione per una potenza complessiva di 140 Cv: non male davvero. Il motore elettrico principale assicura l'avviamento della vettura e la trazione in modalità completamente elettrica fino a 75 Km/h. Il cambio di marcia è fluido, impercettibile, così come il passaggio dalla motorizzazione elettrica a quella termica che - seppur distinguibile - è decisamente armonioso. In città si può circolare fino all'80% del tempo in modalità full electric. Su ciclo misto, le emissioni di CO2/km sono inferiori ai 100 grammi. Una motorizzazione così concepita, dunque, non ha un terreno preferito ma sa adattarsi ad ogni circostanza: si muove bene sia in città che fuori, ogni volta sfruttando le sue diverse peculiarità. batteria.

Dal punto di vista estetico, la E-Tech si distingue per una serie di dettagli che le conferiscono carattere, come la minigonna posteriore e i badge sul montante centrale e sulla porta del bagagliaio. All'interno, lo Smart Cockpit comprende un cruscotto digitale da 7" e il nuovo sistema multimediale Renault con, a scelta, il display orizzontale da 7" o il display verticale da 9,3". Il nuovo cruscotto digitale può contare su animazioni appositamente pensate per l'ibrido che possono, ad esempio, indicare lo stato di ricarica della batteria o l'utilizzo del motore elettrico.

Infine i prezzi, che partono da 22mila euro scarsi, Per la versione oggetto della nostra prova, si superano abbondantemente i 25mila.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie