Jaguar Land Rover: si amplia gamma con le versioni ibride

Arriva anche il Defender 90 a passo corto

Redazione ANSA ROMA

Il 2021 ha dato il via al rinnovamento della strategia globale di Jaguar Land Rover che, come annunciato nel febbraio scorso dal Ceo Thierry Bolloré, diventerà entro il 2039 un'azienda a zero emissioni di carbonio.
    Ma "Reimagine", il nome dato alla strategia globale del marchio britannico, è già in atto e proprio per questo Jaguar Land Rover Italia ha presentato alla stampa specializzata tutte le ultime novità della casa inglese tra cui la nuova Jaguar I-Pace e i nuovi modelli Phev E-Pace, F-Pace e Range Rover Velar e Evoque, protagonisti della strategia di elettrificazione dei due brand.


    Il programma di elettrificazione prevede che entro la fine del decennio il 100% della gamma Jaguar e il 60% di Land Rover sia elettrificato. Jaguar, a partire dal 2025, proporrà una gamma interamente elettrica mentre Land Rover, nei prossimi cinque anni, darà vita a sei varianti completamente elettriche. Il primo modello Land Rover completamente elettrico arriverà nel 2024 e nei prossimi cinque anni il marchio proporrà sei varianti esclusivamente elettriche di Range Rover, Discovery e Defender.
    Le versioni Phev di Evoque e E-Pace montano un motore a tre cilindri da 1,5 litri con 309 CV con una batteria da 15 kWh che garantisce fino a 55 km di autonomia in sola propulsione elettrica. Su Velar e F-Pace invece troviamo un 4 cilindri da 2,0 litri con 404 CV e una batteria agli ioni di litio da 17,1 kWh per autonomia fino a 53 km con guida in elettrico.
    All'appuntamento però non poteva mancare la gamma Defender, vera e propria icona della casa inglese la cui prima versione vide la luce nel lontano 1948 dando vita al successo del marchio. Da pochi giorni, infatti, la 90 a passo corto affianca la Defender 110 che è stata commercializzata lo scorso anno in piena pandemia ed a breve arriverà anche la versione Hard Top.

Reimagine, una strategia gia' in atto in casa Jaguar Land Rover

"Dal punto di vista commerciale - ha affermato Lidia Danielli, Direttore Pr di Jaguar Land Rover Italia - è una vettura che ci sta dando grandi soddisfazioni. Abbiamo totalizzato dal luglio scorso più di 3500 vetture con un portafoglio ordini veramente interessante. Defender abbraccia due mondi: quello fuoristradistico e quello per l'utilizzo per le lunghe e medie percorrenze". Ma le novità in casa Jaguar Land Rover riguardano anche la tecnologia che ora è sempre più connessa e aggiornata grazie al Software Over The Air (Sota) e al Pivi Pro. Con il Sota si può disporre di aggiornamenti via etere senza la necessità di doversi recare dal proprio concessionario. Gli aggiornamenti non devono essere effettuati immediatamente, ma possono essere programmati con un massimo di due settimane di anticipo. Il sistema di infotainment Pivi Pro di ultima generazione è azionato tramite un touchscreen centrale da 10" di serie o l'opzionale da 11.4". L'interfaccia, simile a quella di uno smartphone, è la protagonista del sistema. Il suo nuovo sistema di navigazione, inoltre, apprende e si adatta durante l'uso offrendo un'esperienza più personale. Oltre a offrire l'accesso diretto alle funzioni più utilizzate, la schermata iniziale di Pivi Pro fornisce le indicazioni stradali e i dati sul traffico.
    Fra le altre novità in tema di tecnologia troviamo anche il nuovo Cabin Air Ionization che permette l'abbattimento fino al 97% dei batteri grazie ad un sistema di ionizzazione dell'aria per rendere l'abitacolo costantemente purificato. 
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie