Nuova Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO2: nata per correre

La più prestazionale mai progettata per il campionato monomarca

Redazione ANSA ROMA

Lamborghini Squadra Corse alza il velo sulla Huracán Super Trofeo EVO2, la nuova versione della vettura da corsa che sarà unica protagonista delle tre serie continentali del campionato Lamborghini a partire dal 2022.
    Radicali perfezionamenti aerodinamici e il design senza compromessi realizzato dal Lamborghini Centro Stile, rendono la Huracán Super Trofeo EVO2 la versione più prestazionale mai progettata per correre nel monomarca, giunto nel 2021 alla 13esima stagione.
    "Sono trascorsi sette anni da quando presentammo a Pebble Beach la prima Huracán Super Trofeo e oggi Squadra Corse aggiunge un nuovo capitolo alla sua storia - ha commentato Stephan Winkelmann, Presidente e CEO Automobili Lamborghini -. La Huracán è una delle maggiori bestseller nella storia del marchio e il Super Trofeo ha contribuito a incrementarne il successo".
   

Dal 2009 ad oggi 950 piloti hanno corso nel Super Trofeo, disputando oltre 310 ore di gara sui più prestigiosi tracciati al mondo. "Il Super Trofeo - ha dichiarato Maurizio Reggiani, Chief Technical Officer Automobili Lamborghini - è il miglior banco di prova per testare soluzioni tecniche e aerodinamiche sia per le vetture stradali sia per le GT e con la Huracán Super Trofeo EVO2 abbiamo decisamente fatto un ulteriore passo in avanti. Ad aprile 2021 abbiamo celebrato il traguardo della 400esima Huracán da corsa: il nostro obiettivo con la Super Trofeo EVO2 è di raggiungere in pochi anni quota 500". Dal punto di vista estetico la Huracán Super Trofeo EVO2 estremizza il design delle precedenti generazioni, anticipando stilemi che debutteranno sulle stradali nei prossimi anni.
    Cambia radicalmente l'anteriore, caratterizzato da nuovi gruppi ottici full LED ad alta intensità dal design esagonale e dal pronunciato labbro "a omega" che raccorda le pinne in carbonio e rafforza il legame stilistico con la Huracán STO. Inedite anche le prese d'aria "air curtain", che ottimizzano i flussi d'aria, mantenendoli aderenti alle fiancate, e la resistenza aerodinamica. Il posteriore, dominato dall'ampia ala in carbonio, è stato ispirato da minimalismo e leggerezza. Le cornici dei nuovi gruppi ottici a LED omaggiano il design della Countach e sono idealmente sorrette dal bumper in carbonio ad arco, che collega armonicamente le appendici aerodinamiche poste dietro le ruote alle ridisegnate pinne del diffusore.
    Le novità riguardano anche numerosi componenti della carrozzeria, come i rivestimenti dei brancardi e le già citate appendici aerodinamiche posteriori, convertiti da materiali plastici alla fibra di carbonio, pur mantenendo la massima sostenibilità in ottica costi di gestione. Inoltre i fender posteriori sono ora composti da un unico elemento, che comprende parte dello spoiler laterale, per avere una continuità di superfici ottimale. Cambia anche il sistema frenante, progettato e sviluppato da Squadra Corse: i dischi anteriori in acciaio passano da 380 a 390 mm; le nuove pinze hanno la possibilità di alloggiare pastiglie dal design inedito e con superficie maggiorata per ottimizzare performance e consumo. La propulsione è affidata al motore V10 aspirato 5.2 litri che eroga una potenza massima di 620 cv, da gestire con cambio sequenziale a 6 marce X-Trac e abbinato alla trazione posteriore. La Huracán Super Trofeo EVO2 debutta in pubblico il 28 maggio a Le Castellet, in occasione del secondo round stagionale del Lamborghini Super Trofeo Europe. Il prezzo per il mercato europeo è di 250.000 euro tasse escluse; i clienti avranno la possibilità di aggiornare le Huracán Super Trofeo EVO con un kit dedicato disponibile da inizio 2022.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie