DS 9 E-Tense, berlina alla 'sfida' del lusso su 4 ruote

Un segmento D che punta verso l'E tra potenza ed eleganza

Redazione ANSA MILANO

Un nuovo passo nel segmento D che strizza l'occhio a quello E, per DS nuovamente in scena sul versante berline con DS 9 E-Tense. Il messaggio al quale si accompagna la nuova arrivata è quello che recita "La potenza dell'eleganza" e non a caso, perché in DS hanno hanno puntato l'asticella verso l'alto, in termini di comfort soprattutto, mirando a quel settore di berline di lusso nel quale 'sfidare' ad armi pari una manciata scarsa di 'avversari'. Posizionata al vertice della gamma DS Automobiles, la DS 9 è una berlina dalle dimensioni che contano, con lunghezza di 4,93 metri, larghezza di 1,93 metri e altezza di 1,46 metri. A tenere sulla strada la berlina contribuiscono le grandi ruote da 690 mm di diametro, complici nel disegnare per la vettura una linea al tempo stesso dinamica ed elegante. Alla base della DS 9 c'è la nuova versione della piattaforma EMP2, con la quale si è però raggiunto questa volta un passo di 2,90 metri, a tutto vantaggio dell'abitabilità, in particolare per i passeggeri posteriori che possono godere di uno spazio notevole in tutte le direzioni. A condire la linea generale esterna della berlina francese ci pensa poi anche il tetto, fortemente inclinato al posteriore e in stile fastback, che la rende 'filante' e aerodinamica. Il linguaggio stilistico rimane quello a cui ci ha abituati DS Automobiles, ma con nuovi particolari e richiami anche ad uno storico passato. Il frontale è caratterizzato dalla calandra a effetto diamantato tridimensionale, definita da quelle DS Wings che sono ormai un simbolo del marchio. I fari hanno la tecnologia DS Active LED Vision con moduli che ruotano fino a 180°. Sul cofano, con una striscia verticale, è stata inserita la lavorazione Guilloché Clous de Paris che porta per la prima volta la firma degli interni di DS Automobiles anche all'esterno dell'abitacolo. L'accenno al 'glorioso passato' è invece quello alla DS del 1955 e ai suoi 'coni' alle estremità del tetto nero.
   

Simbolo inconfondibile della leggendaria berlina, i 'coni' sono stati rivisti per accogliere le nuove luci di direzione che segnalano la presenza di DS 9.
    Sul fronte abitacolo, in DS si sono posti una domanda: "E se il comfort dei sedili posteriori fosse identico a quello dei sedili anteriori?". Detto e fatto, perché oltre ad avere ampio spazio a disposizione, chi verrà ospitato sui sedili posteriori di DS 9, avrà sedili riscaldati, ventilati e con funzione massaggio, oltre ad avere i poggiatesta regolabili che sono una novità per la categoria. Anche il bracciolo centrale contribuisce al comfort, avendo caratteristiche tipiche di segmenti superiori: rivestimento in pelle, vani portaoggetti con prese USB, comandi della funzione massaggio dei sedili e illuminazione policromatica. Altro tassello importante, quello del comfort acustico a bordo, eredità delle ricerche iniziate dalla nascita del brand e perfezionato in questo caso con uno speciale trattamento che elimina i rumori esterni. I vetri insonorizzati e stratificati, abbinati alla scocca termosaldata, eliminano infatti quasi ogni tipo di vibrazione. Alla musica dal suono ottimale ci pensano invece i quattordici altoparlanti dell'impianto Focal Electra. Inizialmente DS 9 sarà proposta con motorizzazione ibrida plug-in E-Tense, con un motore turbo benzina PureTech e un motore elettrico, per una potenza combinata di 225 CV, in grado di percorrere fino a 50 chilometri (WLTP) in modalità zero emissioni grazie alla batteria da 11,9 kWh. Il motore elettrico, integrato al cambio automatico a otto rapporti, raggiunge una potenza massima di 110 CV e 320 Nm di coppia. La gamma sarà poi integrata con altre due motorizzazioni E-Tense: una da 250 cavalli a 2 ruote motrici con un'autonomia ottimizzata rispetto a quella da 225 CV, e la seconda da 360 cavalli con trazione integrale intelligente sviluppata grazie alla competenza di DS Performance. È poi disponibile anche un motore benzina PureTech da 225 cavalli. e tutti i modelli sono proposti con cambio automatico a otto rapporti. I prezzi, invece, sono quelli che partono da 59.200 euro per la versione da 225 CV e che arrivano ai 69.900 euro per la versione integrale da 360 CV.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie