Volkswagen Passat B9, luce verde a nuova generazione 2023

Solo hatchback e wagon, con due turbodiesel e due benzina Phev

Redazione ANSA ROMA

Nonostante la massiccia offensiva concentrata sulla gamma ID e l'elettrificazione, Volkswagen ha deciso di proseguire con il rinnovo dei modelli 'tradizionali' e con l'aggiornamento dei motori termici, diesel compreso.
    Per la prossima generazione della Passat, prevista per il 2023 e denominata B9, la Casa di Wolfsburg ha però programmato importanti trasferimenti degli impianti di produzione, proprio in funzione dei programmi industriali dei modelli 100% elettrici.
    Passat 2023 - riporta il magazine britannico AutoExpress, che ne ha anche ricostruito con due rendering fotografici il possibile aspetto - condividerà la stessa linea di produzione della Skoda Superb di prossima generazione e, come questo modello, continuerà a utilizzare la piattaforma MQB.
    La fabbricazione sarà localizzata nel sito di Bratislava dove Passat 2023 affiancherà il suv Touareg, mentre l'attuale impianto di Emden in Germania sarà destinato al suv ID.4 e alle versioni di produzione derivate dai concept della berlina ID.Vizzion e della wagon ID.Space Vizzion. A livello di caratteristiche della futura Passat serie B9, le novità più rilevanti dovrebbero essere l'aumento del passo (raggiungendo i 2850 mm della Superb) e la scomparsa nella gamma della versione a tre volumi, cioè con la coda. Nel 2023 dovrebbero dunque essere proposte - secondo le informazioni raccolte da AutoExpress - solo le due varianti di carrozzeria hatchback e wagon, peraltro molto già spaziose internamente e avvantaggiate anche nel volume utile del bagagliaio.
    Per continuare a soddisfare le esigenze degli acquirenti che privilegiano una propulsione tradizionale, Volkswagen offrirà la nuova Passat con una versione aggiornata dell'unità turbo 2.0 TDI del Gruppo (davvero 'amica' dell'ambiente grazie al sistema Twin Dosing di doppio trattamento dei gas di scarico) nelle varianti da 150 e 200 Cv, anche in accoppiamento con la trazione integrale 4Motion.
    Per Passat l'alimentazione a benzina sarà collegata ad un ampliamento dell'offerta ibrida plug-in, con due opzioni previste: una e-Hybrid da circa 200 Cv e una versione GTE da 242 Cv, con una batteria maggiorata rispetto a quella da 13 kWh utilizzata nell'attuale Passat GTE. Questa soluzione, abbinata alla possibilità di ricarica a 11 kW, consentirebbe un'autonomia ampliata, probabilmente attorno ai 100 km.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie