ANSAcom

ANSAcom

Hiv, per raccontarlo una 'chiamata alle arti' per under 40

Gilead lancia Call for Artists 2021, in giornata mondiale Aids

ROMA ANSAcom

Cercasi talenti over 40 che vogliano cimentarsi nel racconto dell'Hiv. La 'chiamata alle arti', nella giornata mondiale dedicata all'Aids, arriva da Gilead, che annuncia l'apertura di una Call for Artists per il 2021. Questo dopo appena un mese dall'inaugurazione della mostra virtuale Together we can stop the virus. Nelle precedenti edizioni sono state realizzate opere che raccontano, grazie anche al supporto della Realtà Aumentata, cosa vuol dire vivere oggi con l'Hiv attraverso le storie dei protagonisti: stigma, paura della diagnosi, accettazione di una terapia per tutta la vita, il successo delle cure, la gioia di poter invecchiare nonostante il virus e il raggiungimento di una buona qualità di vita. Nel 2020 anche un'opera che racchiude alcune delle sfide delle persone con Hiv durante il periodo di emergenza sanitaria Covid-19. Si può presentare la propria candidatura su www.hivstopthevirus.it a partire dal 1° dicembre 2020 fino alle ore 12 del 31 marzo 2021. Il concorso è rivolto ad artisti e professionisti della creatività sotto i 40 anni di ogni nazionalità o provenienza, emergenti o affermati, studenti o autodidatti, che vivano o lavorino in Italia. I vincitori dovranno vantare delle competenze sufficienti per generare un'opera multimediale in autonomia (affiancati da partner artistici e tecnologici del progetto).Il premio erogato sarà da un lato in denaro, dall'altro nella forma di una Residenza Artistica, ovvero una formazione tecnica, teorica e pratica, sul linguaggio della realtà aumentata con focus in ambito artistico, nonché formazione sull'arte contemporanea e sul contesto scientifico dell'Hiv A selezionare i vincitori, tra i giurati, anche Ilaria Bonacossa, Direttrice di Artissima, prima Fiera d'Arte Contemporanea in Italia. ''La storia dell'arte contemporanea- evidenzia Bonacossa - è inesorabilmente legata alla storia della diffusione del Hiv a New York negli anni '80 e '90, una storia ancora poco conosciuta che dimostra quanto l'arte possa farsi tramite di conoscenza ed empatia". "Lanciamo oggi - evidenzia Cristina Le Grazie, Direttore Medico di Gilead Italia, azienda impegnata da oltre 30 anni nella lotta all'Hiv- il concorso Call for Artists, in occasione del World Aids Day, perché ci ricorda che il virus si combatte anche facendo rete e una corretta informazione, oggi più che mai". Il percorso Together We can stop the virus, nato nel 2018 promosso da Gilead in collaborazione con 10 associazioni di pazienti e il patrocinio di Icar, oggi vanta anche un museo virtuale interattivo sempre su www.hivstopthevirus.it.

In collaborazione con:
Gilead

Archiviato in


Modifica consenso Cookie