Pizza con l'imbroglio, tra gli ingredienti surgelati e finte Dop

Scatta l'operazione 'Margherita' del Rac dei Carabinieri

Redazione ANSA ROMA

Stop alle frodi nelle pizzerie gourmet, grandi firme inserite nei circuiti nazionali di valutazione gastronomica che si vanno affermando quali locali di tendenza. Peccato che alcuni ingredienti sono surgelati e i prodotti a denominazione non lo sono. Il comparto è passato sotto la lente di ingrandimento dei Carabinieri con l'operazione "Margherita". I militari dei Reparti per Tutela Agroalimentare (Rac) di Torino, Parma, Roma, Salerno e Messina hanno verificato la veridicità e la lealtà delle informazioni proposte ai consumatori. I Carabinieri hanno verificato la veridicità e la lealtà delle informazioni proposte ai consumatori.

In alcune attività è stato riscontrato che veniva pubblicizzato nei menu l'utilizzo di ingredienti freschi risultati invece surgelati e di prodotti Dop e Igp, mentre in realtà venivano impiegati ingredienti non iscritti al circuito dei marchi. Per questo motivo sono stati denunciati per frode in commercio i titolari di 7 note pizzerie gourmet. Inoltre sono state accertate irregolarità sulla mancata indicazione nei menù degli allergeni e sulla mancata rintracciabilità di alcuni ingredienti. Elevate 6 sanzioni per euro 18.334 e irrogate tre diffide. Sequestrati inoltre 20 kg di prodotti agroalimentari vari. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie