"Supercamper", viaggio on the road tra memoria e mito

L'autore Matteo Cavezzali presenta il suo libro al TTG di Rimini

di Ida Bini RIMINI

RIMINI - Mette addosso una gran voglia di partire la lettura di "Supercamper. Un viaggio nella saggezza del mondo", terzo romanzo di Matteo Cavezzali. L'autore lo presenterà il 13 ottobre alla fiera internazionale del turismo TTG Travel Experience, in programma a Rimini dal 13 al 15 ottobre.
    Edito da Laterza, il libro è il frutto dell'esplorazione del mondo con gli occhi curiosi e attenti del protagonista, con i suoi ricordi personali da giramondo e con gli appunti di viaggio di grandi esploratori e romanzieri del passato. Al TTG di Rimini l'autore Matteo Cavezzali, nato a Ravenna nel 1983, ci parlerà del suo romanzo all'evento "La riscoperta del viaggio on the road, tra memoria e mito", nello spazio Book and Go dedicato all'editoria di viaggio che quest'anno ha come tema portante la fiducia ("Be confident"). Scrittore, autore di teatro, fondatore e direttore del festival letterario ScrittuRa di Ravenna, Matteo Cavezzali viaggia da sempre, sin da quando con la famiglia percorreva a bordo del "supercamper" (un furgone superaccessoriato dal padre) autostrade e strade secondarie in itinerari lunghissimi e spesso sconclusionati o pieni di deviazioni, dal Portogallo alla Russia, dalla Grecia fino a Capo Nord. Alla presentazione l'autore ci parlerà del suo romanzo, che è molto più di un libro di viaggi: è un resoconto di modelli, tradizioni, miti, credenze e gusti scoperti in giro per il mondo che arricchiscono. E' anche un insieme di memorie ed esperienze personali che aiutano a capire come affrontare la vita, spinti da quell'inquieta e umanissima urgenza di esplorare il mondo. Viaggiare, per l'autore, è una metafora dell'esistenza: significa arrivare in un posto e lasciarsi stupire dalle novità camminando lentamente, lasciandosi sorprendere dal caso e perfino perdendosi; significa riflettere sul valore del tempo, sugli imprevisti, su quanto spesso sia necessaria l'improvvisazione e quanto sia meravigliosa ogni scoperta. E' da questi insegnamenti che l'autore invita a spogliarsi delle vesti del turista e di indossare quelle del viaggiatore, spinto solo dalla curiosità e dall'istinto e pronto a perdersi per trovare cammini nuovi. E nuovi modi di intendere la vita.
    Il libro è diviso in capitoli: ampio spazio viene dato al cibo e alle diverse culture gastronomiche di Paesi e popoli; ma si parla anche di incontri importanti e determinanti con le persone o dell'invito a scoprire i luoghi più vicini a noi, quelli che magari diamo per scontati ma che nascondono invece nuovi spunti o ispirazioni.
    L'appuntamento per la presentazione del libro, dedicato al padre che gli ha insegnato a partire e alla madre che gli ha fatto capire come tornare a casa, è il 13 ottobre, dalle 12.45 alle 13.30, sul palco della BeActive Arena - Padiglione A4 della Fiera di Rimini. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie