Mostre: Leonor Fini a Trieste, 250 pezzi quasi tutti inediti

Esposizione dal 26/06 su artista '900 e suo legame con la città

Redazione ANSA TRIESTE

(ANSA) - TRIESTE, 18 GIU - Circa 250 pezzi per la maggior parte inediti, tra disegni, dipinti, incisioni, porcellane decorate e bozzetti, documenti, libri, lettere, foto, video-interviste, abiti, per rivelare il risvolto più intimo e privato di Leonor Fini, pittrice surrealista, ma anche costumista, scenografa, illustratrice e scrittrice, e offrire un approfondimento sul clima culturale della Trieste del '900. A proporli è la mostra multimediale "Leonor Fini. Memorie triestine", che a 25 anni dalla morte della celebre artista, sarà allestita all Magazzino 26 in Porto Vecchio a Trieste dal 26 giugno al 22 agosto 2021. Ideata e curata da Marianna Accerboni, la rassegna è promossa dall'Associazione Foemina Aps in co-organizzazione con il Comune di Trieste. Offrirà una rilettura della personalità dell'artista nata a Buenos Aires nel 1907 e morta a Parigi 1996, analizzando il suo intenso rapporto con la città d'origine della madre Malvina Braun. Trieste, appunto, dove Leonor si formò fino ai 20 anni, rimanendovi legata. In mostra anche il video con le interviste della curatrice sulla Fini a Gillo Dorfles, e a Daisy, sorella del pittore Arturo Nathan, e la sezione dedicata alle porcellane decorate, tratte da disegni di Leonor, finora mai citate nei cataloghi a lei dedicati. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie