Restaurato l'Angelo di terracotta attribuito a Leonardo da Vinci

Opera riposizionata nella chiesa di Capannori (Lucca)

Redazione ANSA CAPANNORI (LUCCA)

(ANSA) - CAPANNORI (LUCCA), 12 SET - Torna a casa una straordinaria opera in terracotta raffigurante l'Angelo Annunciante, che studiosi attribuiscono a un giovane Leonardo Da Vinci. L'opera è stata riposizionata in una teca all'interno della Chiesa di San Gennaro a Capannori (Lucca) dopo un restauro realizzato dall'Opificio delle Pietre Dure di Firenze grazie a finanziamenti russi prima dello scoppio del conflitto in Ucraina.
    Fu per primo fu il critico d'arte Carlo Ludovico Ragghianti a sostenere che l'opera fosse stata realizzata dalla Bottega del Verrocchio di cui fu allievo anche Leonardo e da qui ne è discesa la possibile attribuzione al genio di Vinci Tra i vari illustri storici dell'arte che hanno sostenuto questa tesi c'è anche quella Carlo Pedretti, massimo studioso di Leonardo, che nel 1999 l'attribuisce appunto a un giovane Leonardo. In questa fase Ilaria Boncompagni delle Soprintendenza di Lucca, sta portando avanti approfondite ricerche che sembrano supportare la tesi che potrebbe perfino trattarsi di un ritratto di Leonardo o di un autoritratto. L'affascinante ipotesi è tuttora oggetto di un confronto tra il volto dell'angelo e quello di ritratti di Leonardo da giovane. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie