Nuova veste per la Gipsoteca della Galleria Accademia Firenze

Riapre al pubblico dopo due anni e mezzo di lavori

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - Riapre al pubblico con una nuova veste dopo due anni e mezzo di lavori, la gipsoteca della Galleria dell'Accademia di Firenze. Il salone dell'Ottocento raccoglie la collezione di oltre 400 gessi tra busti, bassorilievi, sculture monumentali, modelli originali in gran parte di Lorenzo Bartolini.
    Gli interventi, è stato spiegato, sono stati di ordine statico-strutturale, relativi all'impianto di climatizzazione, all'illuminazione e all'impianto elettrico. Per motivi statici e di stabilità climatica sono state chiuse varie finestre, consentendo al nuovo allestimento, con le pareti tinteggiate di color azzurro polvere, di recuperare un ampio spazio espositivo, arricchendo la Gipsoteca anche dei modelli in gesso che erano conservati negli uffici. Le mensole, rinnovate ed ampliate, accolgono i busti-ritratto. I fragili modelli in gesso, nel corso dei lavori di ristrutturazione, sono stati sottoposti a un intervento di revisione conservativa e di spolveratura. Per il ministro Dario Franceschini, che ha inviato un messaggio, "la riapertura della Gipsoteca è un passo importante del percorso intrapreso sin dal 2016 per portare nel ventunesimo secolo la Galleria dell'Accademia di Firenze, uno dei più importanti e visitati musei statali italiani. I lavori, riguardanti l'intero edificio, hanno permesso significative innovazioni negli impianti, rendendo moderno, senza snaturarlo, un museo concepito nella seconda metà dell'Ottocento. Tutto ciò è stato reso possibile dalla passione, dalla dedizione e dalla professionalità con cui il direttore Hollberg e tutto il personale della Galleria ha operato sin dalla costituzione del museo autonomo nel 2015, tra mille difficoltà e interruzioni dovute alla pandemia". Per la direttrice del museo Cecilie Hollberg "la Gipsoteca è l'ultimo preziosissimo tassello del processo di rinnovamento della Galleria dell'Accademia di Firenze". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie