Leggendario Will Eisner entra nella collezione degli Uffizi

Autoritratto dono di Lucca Comics dove arriva vignetta Carracci

Redazione ANSA ROMA

FIRENZE - Il papà di The spirit a tu per tu con il Maestro amato dai Barberini e dai Farnese? E poi persino nelle grandi gallerie, da sempre regno indiscusso di Raffaello Sanzio, Michelangelo o del Botticelli? Perché no? È così che l'autoritratto di Will Eisner (1917 - 2005), tra i padri del fumetto mondiale, oltre che l'inventore del graphic novel e papà del più celebre detective mascherato, entra ufficialmente nelle collezioni degli Uffizi. "In cambio", un prezioso pezzo dei musei fiorentini per la prima volta sarà ospite nel regno di Lucca Comics & Games.
    Dopo lo scambio dei 52 autoritratti degli artisti dei Fumetti nei Musei, è il nuovo tassello di quella "rivoluzionaria" collaborazione partita lo scorso anno tra il più blasonato dei musei italiani e la kermesse internazionale dedicata alla nona arte.
    Lucca Comics & Games, in programma fino all'1 novembre, ha infatti acquisito da Denis Kitchen, storico curatore di Will Eisner, il celebre autoritratto in cui il fumettista americano si è raffigurato insieme alla sua più famosa creatura, il giustiziere The Spirit: obiettivo, regalarlo alla Galleria degli Uffizi.
    Da parte loro, i musei fiorentini ora portano simbolicamente in esposizione a Palazzo Ducale, per la durata dell'edizione del festival, la vignetta attribuita al pittore bolognese del Seicento Agostino Carracci, che sarà esposta a tu per tu con l'opera di Einser, prima che questa entri nella collezione degli Uffizi.
    Ma non solo: anche l'autoritratto del Maestro del Fumetto 2022, destinatario del premio assegnato annualmente da Lucca Comics & Games insieme agli Uffizi e riservato ai grandi nomi della nona arte, finito l'evento andrà a Firenze, nella collezione della Galleria. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie