Ue: Castaldo (M5s), aumenti sostegno a Paesi Corno d'Africa

Invasione russa porta conseguenze nefaste anche a questa regione

Redazione ANSA STRASBURGO
(ANSA) - STRASBURGO, 05 OTT - "Come Movimento 5 stelle esprimiamo grande soddisfazione per l'approvazione da parte del Parlamento europeo, con una larga maggioranza di 457 voti a favore, del rapporto sulle relazioni strategiche dell'Ue con la regione del Corno d'Africa da me presentato e negoziato in qualità di relatore. L'aggressione perpetrata dalla Russia ai danni dell'Ucraina porta con sé conseguenze nefaste non solo in Europa, ma in tutto il mondo". Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare e coordinatore del Comitato per i rapporti europei e internazionali del Movimento 5 Stelle, in una nota.

"Una delle regioni più colpite è sicuramente quella del Corno d'Africa che, secondo le definizioni dell'Unione, comprende Eritrea, Etiopia, Gibuti, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Uganda e Kenya. Nei Paesi della regione, il blocco delle importazioni delle materie prime e i prezzi del grano schizzati alle stelle si sommano a una serie di conflitti attivi o latenti, provocando una delle più gravi crisi umanitarie al mondo e milioni di rifugiati", spiega la nota.

"Con questo rapporto, frutto di un lungo lavoro negoziale da me condotto nella Commissione Affari Esteri, chiediamo all'Unione europea di rivedere e aggiornare il suo approccio verso la regione, puntando con convinzione su un modus operandi più inclusivo e basato sul dialogo costruttivo e costante, lasciando da parte quell'approccio paternalistico che ha talvolta viziato le relazioni UE-Africa", prosegue Castaldo.

"Con l'approvazione di questo rapporto, il Movimento 5 Stelle dimostra ancora una volta che il multilateralismo e il solido ancoraggio all'Ue sono elementi imprescindibili delle sue proposte di politica estera. Abbiamo una grande responsabilità verso le aree più povere e travagliate del mondo e non possiamo tradirle proprio adesso", conclude l''eurodeputato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: