>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Vaccini Fvg,adesione 80-89 anni al 72%

Problema però per over 90 fermi a 47%. Via ad app prenotazioni

(ANSA) - TRIESTE, 12 APR - L'adesione alle vaccinazioni in Friuli Venezia Giulia nella fascia 70-79 è "importante" e si attesta al 66%. In quella 80-89 sale al 72%, mentre tra gli over 90 è al 47%. E qui "c'è un problema". Sono i dati aggiornati sull'andamento della campagna vaccinale in Friuli Venezia Giulia, diffusi oggi dal vicepresidente della Regione, Riccardo Riccardi.
    Secondo il presidente Massimiliano Fedriga, si tratta di una partecipazione alla campagna "più bassa rispetto ad altre regioni", ma, ha osservato, "non possiamo inseguire con una siringa chi non vuole vaccinarsi". Intanto oggi la Regione ha presentato una web-app che consente di prenotare la vaccinazione online tramite cellulari, computer e tablet. Uno strumento che "sarà estremamente importante: facilitare la prenotazione vuol dire favorire la partecipazione alla campagna vaccinale". La app sarà attiva da domani, 24 ore su 24, tutti i giorni.
    Nel giorno in cui il Friuli Venezia Giulia è tornato in zona arancione, con la riapertura di ulteriori classi nelle scuole e di negozi e servizi, il report quotidiano della Regione ha registrato, su un totale di 1.605 test, 82 nuove positività al Covid-19: 60 da 1.244 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 4,82%; 22 da 361 test rapidi antigenici (6,09%).
    I decessi sono 8, a cui si sommano 3 pregressi; i ricoveri nelle terapie sono 81 (+6) e quelli negli altri reparti 523 (+4).
    E proprio sui numeri delle ospedalizzazioni collegate al covid, in parlamento, dopo la denuncia del sindacato degli anestesisti rianimatori Aaroi Emac del Fvg in merito ai "veri numeri" delle terapie intensive in regione, il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni, ha depositato un'interrogazione. "Tutte le direzioni sanitarie delle tre aziende del Fvg hanno confermato i dati inviati" sulle ospedalizzazioni in regione, ha replicato Fedriga. La conferma è arrivata "durante una riunione fatta il giorno dopo della lettera del sindacato dal vicepresidente del Fvg Riccardi e la Direzione salute. C'è la massima trasparenza e voglia di raggiungere soluzioni".
    Ma le opposizioni in Consiglio regionale hanno formalizzato una richiesta di accesso agli atti. "Riteniamo - hanno scritto in una nota - che questo sia il modo più efficace per fare chiarezza, dopo che l'incontro tra Riccardi e l'Associazione anestesisti ha confermato posizioni distanti e inconciliabili sui numeri riguardanti, in particolare, le terapie intensive".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie