Ryder Cup: gli Usa avanti, all'Europa serve un'impresa

Stati Uniti in controllo, continentali sorretti da Rahm e Garcia

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 25 SET - In Wisconsin gli Stati Uniti avvicinano la vittoria nella 43esima edizione della Ryder Cup.
    Al Whistling Straits Golf Course l'Europa lotta e viene sorretta dal duo spagnolo composto da Jon Rahm (numero 1 mondiale) e Sergio Garcia (non solo colui che ha realizzato più punti nella storia del torneo ma anche primatista assoluto per incontri vinti, 24).
    Sono ancora loro nei match di doppio 'foursome' a realizzare l'unico punto del Vecchio continente contro i tre degli Usa che allungano sul 9-3 e si presentano ai 'fourball' con un gap di vantaggio importante. Negli Stati Uniti brillano Dustin Johnson (secondo nel ranking mondiale) e Xander Schauffele (medaglia d'oro ai Giochi di Tokyo), devastanti. La superiorità tecnica della compagine a stelle e strisce, che può contare su otto tra i migliori dieci giocatori del pianeta, è evidente. E così, dopo la debacle di Parigi 2018, gli yankee, sorretti anche dal proprio pubblico, avvicinano l'impresa. Serviranno 14,5 punti ai padroni di casa per riprendersi la coppa e presentarsi in Italia, nel 2023 al Marco Simone Golf & Country di Guidonia Montecelio (Roma), da campioni in carica.
    I 12 incontri singoli saranno decisivi. E la compagine continentale, capitanata da Padraig Harrington, sogna di ripetere quello che è stato ribattezzato come il "miracolo di Medinah". Era il 2012 e nella 39edizione della Ryder Cup, a Chicago, l'Europa aveva chiuso i due giorni di doppio sotto di 4 punti. Poi, nei singoli, trovò una clamorosa rimonta (vincendone otto, perdendone tre e pareggiandone uno) superando in volata gli Stati Uniti che, in Wisconsin, avvicinano l'impresa. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA