Marche
  • Al via Museo Aperto d'Arte Marche MAdAM, rete museale diffusa

Al via Museo Aperto d'Arte Marche MAdAM, rete museale diffusa

Latini, valorizza forme d'arte contemporanea nei territori

   Al via da oggi MAdAM - Museo Aperto d'Arte Marche, il progetto di valorizzazione diffusa delle più contemporanee forme d'arte del territorio, rivolto ai turisti e alla collettività.
    MAdAM si presenta come una rete museale diffusa e aperta, in grado di valorizzare le più contemporanee forme d'arte presenti sul territorio e, allo stesso tempo, di offrire uno spazio di incontro, scambio, progettazione e produzione condivisa tra enti pubblici e privati che operano in ambito culturale, formativo e turistico, in tutta la regione.
    L'iniziativa è stata presentata dall'assessore alla Cultura Giorgia Latini, insieme a Stefano Ferretti, referente del progetto e presidente dell'Associazione capofila, Monica Caputo, responsabile della comunicazione del progetto e presidente dell'impresa creativa PopUp Studio, Mauro Fumagalli, partner del progetto com responsabile del ciclo turismo e Marco Marilungo, partner tecnologico del progetto.
    "É interessante l'idea di una rete museale diffusa e aperta, in grado di valorizzare forme d'arte contemporanea presenti nei territori. - commenta Latini - Ritengo sia un modo originale di vivere le nostre città e i luoghi della nostra regione attivando un diverso sguardo sulle realtà che abbiamo intorno. L'ho sempre pensato: quando ero assessore alla cultura del Comune di Ascoli Piceno ho promosso progetti di riqualificazione attraverso l'Arte Urbana". La proposta "che ha avuto il sostegno della Regione, - aggiunge - non ha validità solo per la promozione turistica ma è rivolta a tutti, anche alle scuole con percorsi, workshop e laboratori per gli studenti". La Regione "sta lavorando a strategie caratterizzate da una visione unitaria e una diffusione capillare: la creazione di un sistema di gestione integrata come l'albergo diffuso, inserita nel Piano triennale della cultura e al Festival dei Borghi, in programma a settembre, che traduce in una proposta culturale e turistica il grande patrimonio materiale e immateriale disseminato in tutta la regione. MAdAM è un'azione che completa ciò che è in atto aggiungendo un nuovo tassello. Testimonia ancora una volta che i risultati vengono se c'è una rete pubblico-privata capace di incarnare e progettare una visione". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie