Oltretevere

Covid: card. Tagle, non aumenti l'egoismo degli Stati

Direttore Caritas, ìproseguiremo nostra missione con i migranti'

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 15 GIU - Caritas proseguirà la sua missione e il suo impegno per aiutare i migranti. Lo ha detto il card. Luis Antonio Tagle, Prefetto della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli e presidente di Caritas Internationalis, nella conferenza stampa a conclusione della campagna internazionale "Share the Journey".
    "In un momento in cui il Covid-19 dovrebbe portare alla solidarietà globale e invece gli Stati sono più preoccupati a proteggere i propri cittadini, con il rischio di un aumento dell'egoismo e della paura degli stranieri, la fine della campagna globale di Caritas Internationalis è un appello a continuare a condividere il viaggio con i migranti, soprattutto in questo momento così difficile. La campagna termina formalmente, ma la missione continua", ha sottolineato il card.
    Tagle. "Il Santo Padre Papa Francesco è stato fonte di ispirazione per la nostra campagna. Ci ha accompagnato in ogni tappa importante di questo viaggio. Ci ha incoraggiato ad accogliere, difendere, accompagnare e integrare i migranti.
    Caritas Internationalis - ha detto ancora Tagle - ha ascoltato questa chiamata e oggi possiamo dire di averla soddisfatta. Ma la nostra missione verso le persone in movimento, cioè i rifugiati e i migranti, proseguirà".
    Il cardinale ha parlato delle sue tante visite ai campi profughi e ha detto commosso: "Questi rifugiati mi hanno ricordato le mie 'radici migranti'. In loro, ho visto mio nonno che era nato in Cina, ma è stato costretto a lasciare la sua patria da ragazzo con lo zio per le Filippine in cerca di un futuro migliore". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie