Oltretevere

Mafia: debutta una rivista culturale nel nome della legalità

Promossa dalla commissione vaticana anti-corruzione

(ANSA) - CITTA DEL VATICANO, 15 GIU - Nel quarto anniversario del primo dibattito internazionale sulla corruzione organizzato in Vaticano, nasce oggi la rivista online "Sintesi Dialettica" (www.sintesidialettica.it) "con l'obiettivo di fare della cultura la chiave primaria per ricomporre la società democratica e combattere la corruzione e le mafie", spiegano i promotori.
    Nata nel 2007 come rivista di filosofia e storia politica, oggi Sintesi Dialettica si rinnova intorno al gruppo nato in quel Dibattito del 2017.
    "Il contrasto a mafie e corruzione - affermano ancora gli ideatori dell'iniziativa - deve iniziare molto prima di esse, lavorando nella società. Se essa è degradata, se il linguaggio è intriso di ignoranza, se la vita produttiva è oppressa da inefficienza, nepotismo, incapacità, è su queste acque stagnanti che poi prolificano le mafie e la corruzione. La necessaria repressione condotta da magistratura e polizie deve arrivare alla fine di un percorso di azione sociale". La rivista on line affronterà tutti i campi della cultura, dalle scienze alle arti, e si rivolgerà a tutti.
    Il Comitato di Sintesi Dialettica riunisce diverse personalità alcune delle quali costituiscono una commissione in Vaticano per approfondire, sul piano internazionale, la scomunica alle mafie pronunciata da Papa Francesco. Il Comitato è composto da don Luigi Ciotti, presidente di Libera, Giuseppe Pignatone, presidente del Tribunale Vaticano, Massimo Bray, direttore dell'Enciclopedia Treccani, Federico Cafiero de Raho, Procuratore nazionale antimafia, Sergio Rizzo, saggista e vicedirettore di Repubblica, Claudio Strinati, storico dell'arte e scrittore, mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, Raffaele Cantone, Procuratore della Repubblica a Perugia, mons.
    Francesco Oliva, vescovo di Locri, Lucia Annunziata, conduttrice e direttrice di Mezz'ora in più (RaiTre), Paolo Conti, editorialista del Corriere della Sera, don Raffaele Grimaldi, Ispettore generale dei cappellani delle carceri, Rosy Bindi, più volte ministro e già Presidente della Commissione parlamentare antimafia, Michele Prestipino, Procuratore della Repubblica di Roma, e dal filosofo Vittorio V. Alberti, direttore responsabile di Sintesi Dialettica e coordinatore della commissione vaticana sulla scomunica alle mafie. Il presidente del Comitato è il cardinale Silvano M. Tomasi, delegato speciale di Papa Francesco per l'Ordine di Malta.
    Sintesi Dialettica inaugurerà il suo primo numero con una intervista video al Procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA




Modifica consenso Cookie