Rsa: 19 direttori del Vco, "su di noi è calato il sipario"

"Rette inadeguate e aumento costi, molte rischiano chiusura"!

(ANSA) - VERBANIA, 12 APR - Le Rsa "sono scomparse dal dibattito pubblico, ma molte sono a rischio chiusura". E' la denuncia dei direttori di 19 Case di riposo del Verbano Cusio Ossola.
    ''Archiviata la stagione delle cosiddette 'stragi' - scrivono.in una nota - le Residenze socio-assistenziali non fanno più notizia. Anche la politica sembra essersi completamente dimenticata di queste realtà: dopo la campagna dei tamponi, dei vaccini, dei ristori, del sostegno senza 'se' e senza 'ma' è calato il sipario. Ma qual è la situazione delle RSA in generale e nel nostro territorio in particolare? Molte RSA rischiano di chiudere per un squilibrio finanziario ormai diventato insostenibile. L'anno 2020 si è chiuso con i conti in profondo rosso e il 2021 è iniziato con prospettive anche peggiori".
    "Le rette di degenza bloccate dalla Regione Piemonte dal lontano 2013 - proseguono i direttori delle case di riposo - sono ad oggi assolutamente inadeguate per sostenere le maggiori spese che le strutture devono affrontare per la prevenzione e la gestione della pandemia. Tutto in questi anni ha avuto aumenti: contratto di lavoro, luce, gas, forniture, ecc., con le entrate ferme da 8 anni. Come se ciò non bastasse, - concludono i 19 direttori delle Rsa del VCO - tassi di occupazione di posti letto in alcuni casi inferiori del 70% stanno determinando un vero e proprio collasso del sistema''. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie