Arrestati dopo rapina supermercato,sospettati di altri colpi

37enne identificato da protesi braccio, fermati anche i complici

(ANSA) - TORINO, 20 APR - Arrestati per la rapina a un supermercato di Torino, in Via Millio, un 21enne e un 37enne sono sospettati dalla polizia di aver commesso altre tre rapine tra febbraio e aprile, sempre nella stessa zona. Il 37enne, italiano con precedenti specifici, è stato riconosciuto perché ha una protesi al braccio destro e, nelle immagini della videosorveglianza, lo si vede ancorare la pistola ad aria compressa all'arto finto.
    Il 21enne, di origini moldave, aveva il compito di accompagnarlo sul luogo della rapina ed attenderlo in auto per poi fuggire. Sabato scorso la rapina di via Milio, che ha fruttato un bottino di oltre 600 euro, questa volta con la complicità di un terzo uomo, un 41enne. L'auto è stata subito inseguita in una corsa ad alta velocità terminata in via Cialdini, quando l'auto si è fermata qualche secondo per far scendere il 41enne, che è stato arrestato. Il 37enne è riuscito a fuggire, ma è stato fermato poche ore dopo. Stessa sorte per l'autista moldavo, che abbandonata l'auto si è recato in commissario per denunciarne il furto, ma è stato riconosciuto dagli agenti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie