Tenda bis,due ipotesi ripristino collegamento Italia-Francia

Vertice a Roma in vista conferenza internazionale di maggio

(ANSA) - CUNEO, 21 APR - Ci sono due soluzioni progettuali diverse per riprende i collegamenti del Tenda bis a Limone Piemonte, tra provincia di Cuneo e valle Roya in Francia, fino in Liguria e Costa Azzurra. Sono stati illustrati oggi a Roma, al ministero dei Trasporti, in un vertice convocato dal viceministro Alessandro Morelli.
    All'incontro erano presenti l'amministratore delegato di Anas, Massimo Simonini, il commissario straordinario per il Tenda bis Nicola Prisco, il prefetto di Cuneo Fabrizia Triolo, il presidente della Provincia e sindaco di Cuneo Federico Borgna, altri rappresentanti degli enti locali cuneesi, oltre ai parlamentari Giorgio Bergesio e Flavio Gastaldi (Lega).
    I progetti: un ponte oltre la frana sul versante francese (costerà 43 milioni in più, fine lavori tra 4 anni) o scavare un nuovo tunnel più a valle (86 milioni di costi in più e fine lavori per il 2026). La scelta definitiva sarà formalizzata prima della Conferenza intergovernativa tra Italia e Francia del 5 maggio. La strada, franata sul versante francese il 2 ottobre 2020 durante la tempesta Alex, non riaprirà comunque prima del prossimo anno. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie