PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Emilia Romagna
  4. Sei milioni per bonifica sito Sipe Nobel nel modenese

Sei milioni per bonifica sito Sipe Nobel nel modenese

A Spilamberto, fondi pronti per recupero ex-azienda armi

Redazione ANSA BOLOGNA

(ANSA) - BOLOGNA, 28 NOV - Dopo anni di attesa, grazie a 6 milioni di euro del Pnrr, si gettano le basi per il futuro dell'area dismessa Sipe Nobel di Spilamberto, nel Modenese. Con i fondi si avvia l'attività di bonifica di 530 mila metri quadrati di uno dei cosiddetti "siti orfani" più esteso dell'Emilia-Romagna. Un tempo era un'area dedicata alla produzione della polvere da sparo; il primo impianto risale addirittura all'inizio del Cinquecento, diventato di proprietà della Società Italiana Prodotti Esplodenti Nobel (Sipe Nobel) nel 1901, è poi più volte passato di mano fino a cessare completamente l'attività nel 1995.
    Ad annunciare l'importante intervento è stata questa mattina durante un sopralluogo la vice-presidente della Regione con delega all'Ambiente, Irene Priolo: "L'intervento sull'area Sipe Nobel rientra nel pacchetto da oltre 32,5 milioni di euro assegnati alla nostra Regione per riqualificare 24 siti orfani, ossia aree per le quali le procedure di bonifica sono in carico alla pubblica amministrazione. È al via - ha sottolineato - una grande operazione di risanamento ambientale, grazie alla quale, entro il 2026, verranno restituiti alle comunità locali e al tessuto imprenditoriale importanti spazi che potranno essere oggetto di nuovo sviluppo sostenibile e di crescita davvero circolare". Soddisfatto il sindaco di Spilamberto Umberto Costantini: "La Sipe era un luogo di morte per chi ci ha lavorato e per chi con le conseguenze di quel lavoro ci ha fatto i conti. Ora è un luogo abbandonato e soprattutto davvero molto inquinato - ha spiegato - I costi per bonificare l'area sono sempre stati inarrivabili per qualsiasi bilancio comunale.
    Grazie alla Regione e al Pnrr, questo non è più un sogno. Le risorse ci daranno la libertà di progettare insieme come comunità l'area". In attesa di far partire gli studi necessari, l'Amministrazione comunale ha già avviato le operazioni di bonifica bellica ricorrendo a risorse proprie, per circa 200mila euro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: