PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Sanità
  4. Pnrr:Osservatorio Abruzzo, investimenti strategici in sanità

Pnrr:Osservatorio Abruzzo, investimenti strategici in sanità

L'analisi: presìdi territoriali fondamentali per aree interne

Redazione ANSA PESCARA

(ANSA) - PESCARA, 07 GIU - Gli investimenti previsti dl Pnrr in ambito sanitario (oltre 200 milioni di euro) potenzieranno i servizi di una regione, come l'Abruzzo, "dove sono presenti vaste aree interne e montane, con centri abitati isolati e una popolazione (soprattutto nella sua componente più anziana) che soffre le distanze e le mancanze di un sistema sanitario di prossimità, gravato dai tagli alla spesa (i posti letto negli ospedali italiani sono passati da 244mila nel 2010 a 211mila nel 2018) e dalla pressione della pandemia".
    L'analisi è a cura di Osservatorio Abruzzo, progetto di Openpolis, che ha analizzato lo stato della sanità territoriale in Abruzzo. Il primo presidio della rete sanitaria sul territorio è rappresentato dai medici di medicina generale e dai pediatri. In base ai dati relativi al 2019, in media in Italia ogni medico di medicina generale ha un carico potenziale di 1.237 adulti residenti. Ciascun pediatra ha invece un carico medio potenziale di 967 bambini. In questo quadro, sono 1.064 gli adulti abruzzesi per ogni medico di medicina generale. Nella regione, inoltre, ciascun pediatra ha un bacino potenziale di 884 bambini residenti.
    In Abruzzo sono 129 le strutture sanitarie, di cui il 51% pubbliche. Di fianco a queste, si contano nella regione anche 85 strutture residenziali e 16 semiresidenziali. Si contano inoltre 131 strutture territoriali di altro tipo: centri dialisi ad assistenza limitata, gli stabilimenti idrotermali, i centri di salute mentale, i consultori familiari, i centri distrettuali. In Abruzzo il 97,7% di questi presidi è pubblico.
    Complessivamente, in provincia dell'Aquila sono presenti 11 strutture di ricovero, di cui 5 ospedali e 6 case di cura accreditate. In quella di Chieti sono 7 (di cui 5 ospedali), nel pescarese 5 (3 ospedali) e nel teramano 4 (tutti ospedali). In tutto sono 27 le strutture di ricovero attive.
    Degli oltre 200 milioni di euro del Pnrr stanziati per l'Abruzzo 59 andranno all'apertura delle "Case della comunità", 54 all'adeguamento antisismico delle strutture, 38 alla digitalizzazione del sistema, 31 all'acquisto di grandi apparecchiature, 26 agli "ospedali di comunità" e 4 milioni alle centrali operative territoriali. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: