PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Sanità
  4. Pnrr: generale Gdf, pronti per i controlli sui flussi di spesa

Pnrr: generale Gdf, pronti per i controlli sui flussi di spesa

Tutelare l'economia e i mercati dalle infiltrazioni criminali

Redazione ANSA PALERMO

(ANSA) - PALERMO, 23 GIU - "Contrastare i fenomeni criminali maggiormente lesivi delle Entrate erariali, vigilare sul regolare impiego delle risorse pubbliche e sul corretto andamento della pubblica amministrazione; tutelare l'economia e i mercati dalle infiltrazioni criminali e dai traffici illeciti.
    Adesso con il soldi del Pnrr le indagini saranno intensificate.
    Non sarà solo un'azione repressiva, ma grazie ai protocolli d'intesa stipulati ci sarà la possibilità di verificare a monte tutti i flussi di spesa e accertare sin dall'inizio degli interventi se ci fossero o meno anomalie". Sono queste le principali direttive seguite in questi mesi dalla Guardia di Finanza in Sicilia come ha spiegato il generale Riccardo Rapanotti comandante regionale della Sicilia nel giorno del 248esimo anniversario della fondazione del corpo. "La tutela delle Entrate erariali ha portato a 2.756 Interventi di iniziativa, verifiche e controlli fiscali, cui si aggiungono le 589 Indagini coordinata dall'Autorità giudiziaria su contesti di rilievo penate tributario. - aggiunge il generale - Sono stati segnalati alle procure 574 soggetti che avrebbero commesso false fatturazioni; omessa dichiarazione di consistenti volumi d'affari e di reddito conseguiti; la compensazione di crediti erariali inesistenti; la sottrazione, con complessi artifici, delle ricchezze accumulate al ristoro dei debiti fiscali. Sono stati scoperti 396 soggetti sconosciuti al fisco (evasori totali) e 564 datori di lavoro che facevano ricorso a complessivi 2.618 lavoratori "irregolari" e completamente "in nero". Sul fronte della lotta alla criminalità organizzata ormai sempre più impegnata agli affari non sono mancati i risultati in questi oltre 17 mesi. "Abbiamo controllato e verificato la situazione economico-patrimoniale di 287 soggetti, indiziati di appartenere consorterie mafiose e di trarre sostentamento dai traffici illeciti. Le indagini estese ai familiari hanno consentito di analizzare la posizione di 1.810 persone fisiche, e 764 persone giuridiche. Per 179 sono scattati gli accertamenti e la proposta di sequestro o confisca 649 milioni di euro. Nei confronti di 74 persone sono stati sequestrati, 457,8 milioni di euro e confiscati 282 milioni di euro". In questi mesi la guardia di finanza si è occupata di indagini sul riciclaggio per 114 milioni di arrestato 22 persone. Con la crisi economica sono aumentati i sequestri di carburante di 185 tonnellate e i tabacchi lavorati esteri. Ne sono stati sequestrati 3,1 tonnellate di sigarette e denunciate 102 persone. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: