Puglia
  • Covid:Puglia,avviata la prenotazione dei vaccini per gli under30

Covid:Puglia,avviata la prenotazione dei vaccini per gli under30

Oggi 56 nuovi positivi e 4 morti. Calano contagi e ricoveri

(ANSA) - BARI, 07 GIU - La campagna vaccinale in Puglia apre le porte degli hub anche agli under30. Nel pomeriggio sono iniziate le prenotazioni per i più giovani, si procede a scaglioni e oggi è stata data possibilità di aderire ai ragazzi tra 29 e 25 anni. Sin dalle prime ore, migliaia di persone si sono collegate al portale della Regione Puglia per fissare il proprio appuntamento, la partecipazione è stata massiccia. E c'è chi già potrà sottoporsi alla somministrazione della dose in settimana, i più "fortunati" infatti sono riusciti ad ottenere la prenotazione già per giovedì. L'approvvigionamento di dosi ormai non sembra essere più un ostacolo, ieri sono stati consegnati altri 31mila vaccini tra Moderna e Astrazeneca e mercoledì è previsto un nuovo carico di Pfizer. Entro la fine di giugno la Puglia dovrebbe ricevere circa un altro milione di dosi, a luglio la quota dovrebbe essere incrementata. La pandemia Covid, intanto, allenta la morsa, la settimana scorsa c'è stata una ulteriore discesa dei nuovi casi pari al 27% rispetto a sette giorni fa: sono stati registrati in media 158 contagi giornalieri, non accadeva dalla prima settimana di ottobre 2020 quando si innescò la seconda ondata Covid in Puglia. Oggi su 3.454 tamponi sono stati rilevati solamente 56 contagi: 4 in provincia di Bari, 15 in provincia di Brindisi, 3 nella provincia Bat, 15 in provincia di Foggia, 16 in provincia di Lecce, 2 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione. Ieri i casi erano 139 su 4.699 test. Sono stati registrati 4 decessi: 1 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 1 in provincia di Taranto; in tutto hanno perso la vita 6.545 persone. Sono 226.354 i pazienti guariti (+343 rispetto a ieri); i casi attualmente positivi sono 18.539 (-291); i pazienti ricoverati sono 431 (-13). Prosegue il progressivo calo di pazienti Covid ricoverati negli ospedali, come conferma anche il report dell'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas): attualmente solo il 6% dei posti letto di Terapia intensiva è occupato da persone positive al coronavirus, al di sotto della media italiana che è del 9%.
    Intanto, i medici di medicina generale sollecitano la Regione Puglia ad iniziare a programmare la campagna anti influenzale che potrebbe incrociarsi con il prosieguo di quella anti Covid in corso: è la richiesta fatta oggi dall'intersindacale medica composta da Cgil, Smi, Snami, Simet e Ugs. Le organizzazioni sindacali mediche hanno inviato un documento al governatore Michele Emiliano, all'assessore alla Sanità, Pierluigi Lopalco e al direttore del dipartimento Salute, Vito Montanaro, con il quale chiedono la convocazione del Comitato permanente regionale, l'organo che riunisce i rappresentanti di tutte le organizzazioni della medicina generale. L'intersindacale medica pugliese chiede anche che venga messo all'ordine del giorno la "programmazione dell'attività autunnale rispetto alla ripresa scolastica" e il potenziamento della "medicina scolastica".
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie