Puglia

Migranti: a Foggia un'app contro il caporalato

Utile a prenotare il trasporto gratuito dei braccianti nei campi

Un servizio di autobus trasporterà gratuitamente i braccianti dai due grandi insediamenti di migranti fino al lavoro nelle aziende agricole del Foggiano: si parte dalla foresteria regionale di Casa Sankara e dal Cara di Borgo Mezzanone. E il trasporto potrà essere prenotato con un'app dal cellulare. Lo prevede il progetto "Campo Libero - Free to work" che dà il nome all'app, ideata da Ciala-Ebat - Cassa Integrazione Assistenza Lavoratori Agricoli di Foggia e dedicata ai lavoratori agricoli per un trasporto direttamente nei campi, libero da intermediari.

Il progetto è stato presentato a Casa Sankara, nelle campagne di San Severo (Foggia). "Questa provincia - sottolinea Peppino Campanaro, presidente della Ciala -Ebat di Foggia - vuol dire no al caporalato: lo dice con tutte le istituzioni presenti, lo dice mettendo insieme il mondo dei datori di lavoro con i rappresentati dei sindacati dei lavoratori. Lo dice - aggiunge - soprattutto con questo progetto sperimentale, unico in Italia".

L'app, intuitiva, è utilizzabile in quattro lingue: italiano, inglese, francese e arabo. "Il singolo lavoratore o l'impresa agricola - spiega Campanaro - può prenotare il viaggio. Un autobus preleverà il lavoratore da Casa Sankara o Borgo Mezzanone e lo accompagnerà direttamente in azienda. Poi lo riaccompagnerà al proprio insediamento. Ci sarà anche l'ausilio dei mediatori culturali".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie