Sardegna

Green pass: in piazza a Cagliari, "solo questioni politiche"

In cento senza mascherine sotto palazzo del Consiglio regionale

Oltre un centinaio di manifestanti sotto il palazzo del Consiglio regionale, a Cagliari, per dire no al Green pass. Partecipano al sit-in il comitato Sa defenza-Fortza paris, Italexit con Paragone e il personale della scuola contrario "al certificato verde come strumento coercitivo".
    "Dietro il Green pass si nascondono solo questioni politiche, gli aspetti sanitari non c'entrano - spiega il portavoce di Sa Defenza, Walter Erriu - anche perché ci sono tantissimi vaccinati che devono comunque fare il tampone per entrare in vari luoghi. Quindi ci troviamo di fronte a una presa in giro nei confronti di tutte le persone che si sono vaccinate e che poi sono state raggirate dallo Stato". Per questo motivo, "noi invitiamo anche i vaccinati a scendere in piazza con noi per protestare contro questo lasciapassare".
    Marcello Argiolas di Italexit spiega che "siamo qui per contrapporci a questo sistema e perché vogliamo ripristinare uno Stato normale che riconosca ai suoi cittadini il diritto di non vaccinarsi. Nessuno può dire che questa pandemia non esiste, ma lo Stato sta calpestando tutte le norme della Costituzione: io non mi vaccino consapevolmente perché da venti mesi mi curo con prodotti naturali".
    Nessuno dei manifestanti indossa la mascherina. "Vincerà la nostra umanità", "Niente Pass per vivere, non siamo in Cina", "Is Pipius no si Tocant (I bambini non si toccano", ndr), "La Costituzione va difesa", sono alcune delle scritte sui manifesti preparati per il sit-in.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie