Sicilia

Vaccini: scadenza copertura, operatori sanitari preoccupati

Infettivologo Cascio,problema sanitario e burocratico green pass

(ANSA) - PALERMO, 21 LUG - Comincia a serpeggiare un po' di preoccupazione tra medici, infermieri ed operatori sanitari in genere, che hanno completato le dosi di vaccino e che si avviano alla scadenza della copertura vaccinale. Le regole stabilite dal Parlamento europeo fissano a 9 mesi la durata del green pass dopo la seconda dose di vaccino e 6 mesi per chi è guarito da Covid-19. "In effetti siamo davanti a un problema di carattere burocratico e a una questione di natura strettamente sanitaria - spiega il professore Antonio Cascio, direttore dell'unità di malattie infettive del policlinico di Palermo -. Perché il green pass ha una scadenza precisa e quindi se scade viene in qualche modo impedita la libertà di movimento delle persone. Ma inoltre - sottolinea Cascio - si pone il problema della possibilità che gli operatori sanitari, certamente molto più esposti a rischi di contagio, possano in qualche modo infettarsi quando la copertura vaccinale sarà più debole". Nel frattempo, si attende il via libera dell'Aifa e del ministero della salute alla somministrazione della terza dose. "A mio giudizio è possibile inoculare la terza dose a distanza di 11, 12 mesi dalla prima, resta il problema aperto di quanti ancora non hanno ricevuto la prima dose e non sono pochi in Sicilia", conclude l'infettivologo. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie