Libri

Carla Braccialini, 'la ragazza che non sapeva fare borse'

Fondatrice brand fiorentino pelletteria si racconta in biografia

(ANSA) - FIRENZE, 28 GIU - Foto d'archivio, ricordi dall'album di famiglia e racconti raccolti come un diario di viaggio. Ecco il libro ''Carla Braccialini. La ragazza che non sapeva fare le borse'' (ed. Gruppo Editoriale, 200 pagine), presentato oggi nell'abbazia di San Miniato al Monte a Firenze, che racconta il percorso di una donna che ha saputo inventare un nuovo modo di creare le borse, dando vita a un brand entrato nel mondo internazionale della pelletteria. Il volume è una biografia del marchio fiorentino di pelletteria. "Se fossi stata esperta di pelletteria, non sarei riuscita a realizzare le mie borse. Invece, così, sono stata libera di andare dove volevo'', racconta Carla Braccialini. E' la storia di un successo al femminile tutto italiano, che non separa mai le vicende della donna affermata dalla storia di famiglia, con la partecipazione dei figli Riccardo, Massimo e Lorenzo all'attività dell'azienda. Nelle pagine si snocciolano i 90 anni della sua vita tra moda e viaggi in tutto il mondo in un racconto estremamente personale, firmato con il giornalista e scrittore Maurizio Naldini. La storia inizia con il racconto di una ragazzina nata a Ponte a Mensola (Firenze), poi sposa, mamma, viaggiatrice coraggiosa, creativa di successo. Fra i tanti racconti quelli dei molti viaggi fatti da Carla Braccialini in tutti i continenti, fonte di grande ispirazione per le sue creazioni, ma anche le amicizie di una vita, gli incontri più importanti, con una lunga lista di nomi conosciuti, e i riconoscimenti, come la nomina a cavaliere del lavoro, ricevuta nel 2009 dall'allora presidente Napolitano. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie