Libri
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Libri
  4. Approfondimenti
  5. Quirinale, tanti libri per capire cosa accadrà

Quirinale, tanti libri per capire cosa accadrà

Tra fatti storici e curiosità, le proposte aspettando l'elezione

Manca ormai solo una manciata di giorni prima che si apra ufficialmente la partita del Quirinale: in attesa del 24 gennaio - quando alle 15 ci sarà il primo voto del Parlamento in seduta comune - mentre politici e partiti preparano le ultime mosse, già da alcune settimane nelle librerie diversi titoli si propongono di accompagnare i cittadini alla comprensione di un evento fondamentale per il Paese come l'elezione del prossimo presidente della Repubblica.

Dallo sguardo su ciò che è accaduto "ieri", con l'analisi dei fatti della storia tra contesti e protagonisti, al focus approfondito e ragionato sui tempi più attuali, i libri dedicati all'elezione del Capo dello Stato hanno diversi approcci ma a tutti va riconosciuto il pregio di saper entrare in profondità in un tema di certo non facile, con pagine dense anche di curiosità, per provare a decifrare un appuntamento sempre caratterizzato da retroscena, astuzie e complotti.

Tra i primi libri ad anticipare la riflessione c'è stato sicuramente quello di Bruno Vespa, "Quirinale. Dodici presidenti tra pubblico e privato" (Rai Libri, pp.256, 20 euro), in commercio già dalla scorsa primavera, nel quale la ricostruzione storica delle diverse elezioni del presidente si accompagna al racconto politico e sociale dell'Italia repubblicana da De Nicola a Pertini, da Cossiga a Mattarella.

Due le proposte di Marco Damilano sul tema: nel libro "Il presidente" (La nave di Teseo, pp.352, 19 euro) l'autore ripercorre 75 anni di storia repubblicana alla luce delle battaglie consumate attorno al Quirinale, svelando quanto il "conclave laico" che porta all'elezione sia un gioco in realtà imprevedibile e crudele; in "Romanzo Quirinale", la serie di podcast in 6 puntate prodotta da Choramedia, Damilano utilizza interviste ai protagonisti della scena pubblica, tra politici, giornalisti, storici e figure di primo piano, accanto a materiali d'archivio, per offrire al lettore una narrazione "indiscreta" sui misteri legati alla conquista del centro del potere italiano.

In "Capi senza Stato. I presidenti della grande crisi italiana" (Marsilio, pp.224, 18 euro) Marzio Breda racconta i diversi "stili di regia" che gli ultimi cinque presidenti - da Cossiga a Scalfaro, da Ciampi a Napolitano, fino a Mattarella, ciascuno secondo la propria formazione, sensibilità e identità politica, cultura e temperamento - hanno voluto o dovuto adottare nel corso degli ultimi decenni, trovandosi di fronte alle tante emergenze del Paese.

Si concentra sul presidente uscente Angelo Gallippi nel suo "Sergio Mattarella. 40 anni di storia italiana" (Paesi Edizioni, pp.672, 18 euro): dall'assassinio di Piersanti Mattarella a Mani Pulite, dal crollo del Muro di Berlino alla guerra in Kosovo, dall'epilogo della partitocrazia alla sfida dei populismi, l'autore propone al lettore una biografia del presidente, descrivendone lo spirito di servizio e gli atti di coraggio, l'imparzialità e il rispetto per le istituzioni, soffermandosi anche sul carattere schivo e sulla sua scarsa predisposizione a farsi pubblicità.

Fatti, curiosità, aneddoti e una carrellata di vite straordinarie che hanno guidato la storia nazionale: c'è tutto questo in "Dodici presidenti. Vite da Quirinale da De Nicola a Mattarella" (Il Sole 24 ORE, pp.352, euro 16.90), il libro di Alberto Orioli che racconta i cambiamenti del Paese lungo 75 anni di Repubblica attraverso gli inquilini del Colle, uomini fuori dal comune capaci di trasformarsi in istituzione.

"Sul colle più alto. L'elezione del presidente della Repubblica dalle origini a oggi" (Solferino, pp.256, 16 euro) di Valdo Spini spiega invece perché le elezioni del presidente della Repubblica, da De Gasperi a Mattarella, abbiano sempre fatto storia a sé, tanto sono state imprevedibili e fondamentali nel destino e negli equilibri del nostro Paese: l'autore, da una prospettiva storica, non rinuncia a chiarire anche la situazione attuale, per cercare di intravedere come sarà il prossimo, cruciale settennato presidenziale.

Si intitola "Su dal Colle" il libro di Davide Giacalone in edicola con il quotidiano d'opinione La Ragione - le Ali alla libertà: il volume offre l'analisi della cronaca recente della politica italiana e della crisi dei partiti soffermandosi sull'idea ormai diffusa che, in una società complessa, i problemi si possano risolvere con soluzioni semplicistiche, anche attraverso l'intervento sempre più frequente del Colle.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie