Cultura

Una stagione da smart tv, ben 22 milioni la usano

Studio Frasi, +39% consumo.Ascolto in lieve calo ma sopra 11 mln

(ANSA) - ROMA, 08 GIU - Gli italiani si preparano a seguire gli Europei di calcio in alta definizione, con possibilità di visione in 4k e HDR con decoder e televisori di ultima generazione. A conclusione della stagione tv, il dato in crescita maggiore nel consumo di televisione è proprio la presenza delle smart tv connesse ad internet. Tra il 1 ottobre 2020 e il 31 maggio 2021 ben 22 milioni di persone hanno seguito i programmi televisivi da una smart tv connessa, con un +39% rispetto alla scorsa stagione, in particolare in soggiorno (75%). L'ascolto complessivo ha invece il segno meno (-2,2%), un lieve calo per il totale che resta sopra gli 11 milioni nel giorno medio (11,3 milioni dell'attuale stagione, rispetto agli 11,6 milioni del 2019-2020), mentre nell'ultima stagione prima della pandemia (2018-2019) fu di 10,4 milioni di persone. E' quanto emerge dall'ultimo numero dell'Osservatorio dello Studio Frasi.
    Al top si conferma la Rai, con un ascolto medio 4,2 milioni nei 243 giorni della stagione, pari al 36%, seguita da Mediaset al 32,5%; seguono al terzo posto Discovery con il 7,2% e Sky con il %. Rai1 è ancora la rete più seguita, con 1,9 milioni e il 17%; segue Canale 5 con 1,8 milioni di spettatori medi e il 15,9%. In terza e quarta posizione - rileva ancora lo Studio Frasi - le altre due generaliste del servizio pubblico occupano la terza e la quarta posizione, con Rai3 al 7,6% e Rai2 al 4,8%; dietro di loro Italia1 con il 4,6% e Rete4 al 3,8% che precede La7 al 3,5%. La quarta generalista Mediaset, 20, con 103mila spettatori ed uno share dello 0,91% è preceduta, oltre che da Tv8 (1,8%) e Nove (1,7%) da Rai4, Rai Premium, Real Time, Iris, Rai Movie, Top Crime, Tv2000 e Paramount network.
    Quanto ai generi, la tipologia più presente nell'offerta Rai è l'informazione: il palinsesto di Rai1 è composto per il 48% da programmi di informazione. Su Canale 5 domina invece l'intrattenimento leggero (44,3%). Anche per Rai3 l'informazione è al primo posto con il 48% dell'offerta complessiva, mentre Rai2 privilegia la fiction (38,4%), al top anche su Italia 1 (60,3%), Rete4 (65%) e 20 (89%). A tutta informazione la programmazione di La7, con il 64,9% dell'offerta complessiva.
    (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie