Economia
  1. ANSA.it
  2. Economia
  3. PMI
  4. Confindustria: Carraro,penso a federazione Veneto-Friuli V.G

Confindustria: Carraro,penso a federazione Veneto-Friuli V.G

La città metropolitana ? operazione che non mi affascina

(ANSA) - VENEZIA, 06 DIC - Il presidente di Confindustria Veneto, Enrico Carraro, dice di guardare ad una futura federazione con Confindustria Friuli Venezia Giulia. "C'è una commissione tecnica che è già andata avanti. I lavori si sono fermati per la scomparsa di Giuseppe Bono, in attesa del nuovo presidente. Abbiamo problemi comuni, dall'intermodalità alle infrastrutture e autostrade, fino ai corridoi europei" spiega Carraro in una intervista al Corriere del Veneto. Il tema è quello della recente fusione fra 4 territoriali (Padova-Treviso e Venezia-Rovigo) che ha dato vita a Veneto Est, la seconda organizzazione di Viale dell'Astronomia per peso dopo Assolombarda. Un evento che, secondo Carraro, non sminuirà il ruolo della federazione regionale: "conterà ancora - spiega - Ho verificato la disponibilità di Veneto Est a lavorare molto con noi e le altre territoriali: solo uniti si possono avere risultati su competitività del territorio e infrastrutture, attrazione di giovani e investimenti". Non vi saranno però interventi della federazione regionale per chiudere il cerchio delle fusioni in Veneto. "Quando lavorai tre anni fa alla fusione Padova-Treviso - rileva - la mia preoccupazione era non perdere vicinanza con territorio e associati. La dimensione di Veneto Est lo consente ancora. La si perderebbe diventando troppo grandi ed eterogenei. Mi pare che con Veneto Est si siano completate le fusioni". Carraro non si dice appassionato, invece, dal disegno politico che la fusione tra 4 capoluoghi sottende: "è il policentrismo imprenditoriale ad aver fatto grande il Veneto. Far nascere una città metropolitana in provetta, mai nata in tanti anni da sola, è un'operazione che non mi affascina".
    Infine Carraro risponde sull'idea di una maxi-federazione a livello di nordest: "Una federazione tra le Confindustrie regionali del Nordest, magari anche con il Trentino Alto Adige, potrebbe essere una buona idea. Ma anche qui si lavorerà a livello di federazioni". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
        BANCA IFIS
        Vai alla rubrica: PMI


        Modifica consenso Cookie