Casa: Lombardia, prezzi +3% e affitti -0,7% nel trimestre

Milano si conferma la più cara, Sondrio fanalino di coda

(ANSA) - MILANO, 16 APR - Mercato immobiliare a due velocità nei primi 3 mesi dell'anno in Lombardia. E' quanto risulta dall'Osservatorio di Immobiliare.it secondo il quale da gennaio a marzo i prezzi richiesti per gli immobili residenziali in vendita nella regione sono aumentati del 3,6% mentre i canoni d'affitto sono scesi dello 0,7%.
    La cifra media richiesta da chi vende casa in Lombardia è arrivata a 2.225 euro al metro quadro. Per quanto riguarda gli immobili in locazione, invece, il canone medio richiesto ha superato di poco i 14 euro al metro quadro. Milano, con i prezzi di vendita in crescita del 2%, si è confermata la piazza più cara, con una media di 4.782 euro al metro quadro in città e di 1.866 euro in provincia, dove il tasso di crescita è stato dello 0,8%. Fanalino di coda è Sondrio, con un calo dello 0,6% in città a 1.244 euro al metro quadro e del 3,7% in provincia, a 1.944 euro. In calo del 2,1% gli affitti nel Capoluogo lombardo, dove il canone medio è stato calcolato su una base di 18 euro al metro quadro. Sopra i 10 euro Como (11,8 euro) e Monza (11 euro), decisamente sotto Sondrio, con 8 euro al metro quadro come base di calcolo per gli affitti. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



    Modifica consenso Cookie