Cina: +4,8% prezzi nuove case, ai massimi ultimi 8 mesi

Ipotesi nuovi sforzi su introduzione tassa immobiliare nazionale

(ANSA) - PECHINO, 17 MAG - I prezzi delle case in Cina sono cresciuti ad aprile al ritmo più veloce degli ultimi 8 mesi, malgrado gli sforzi delle autorità per 'raffreddare' il settore immobiliare, rilanciando le ipotesi dell'introduzione della tanto attesa tassa sul Secondo i dati diffusi dall'Ufficio nazionale di statistica, I prezzi medi delle nuove case in 70 grandi città sono saliti dello 0,6% sul mese precedente, in accelerata dall'aumento dello 0,5% di marzo, mentre su base annua l'incremento è stato del 4,8%, a fronte del 4,6% di marzo, toccando i massimi da agosto 2020.
    Le vendite residenziali dall'inizio dell'anno sono più che raddoppiate rispetto allo stesso periodo nel 2019 in città come Shenzhen, Shanghai, Hangzhou e Nanchino, secondo China Real Estate Information Corp.
    Il presidente Xi Jinping ha alla fine di aprile ripetuto il suo mantra secondo cui le case sono fatte "per viverci, non per speculare" quando ha presieduto una riunione del Politburo, il massimo organo al potere del Partito comunista cinese.
    La scorsa settimana, i responsabili politici hanno segnalato che potrebbero rilanciare gli sforzi per introdurre una imposta nazionale sugli immobili, imporpolare, ma a lungo discussa e ritardata. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



        Modifica consenso Cookie