Mondo

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

L'ambasciatore del Kazakhstan, Italia partner strategico (2)

Nurtayev: 'Entreremo nei 30 Paesi più sviluppati entro il 2050'

ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - * Sulla scena internazionale il Kazakhstan segue una politica di equilibrio, cercando di mantenere buoni rapporti sia con la Russia, sia con la Cina sia con l'Ue. Ed è uno dei più importanti partner della Cina nello sviluppo delle iniziative della Nuova Via della Seta, di cui rappresenta una delle principali direttrici. Questa relazione speciale con Pechino potrebbe essere uno strumento utile per le imprese italiane che investono in Kazakhstan per rafforzare i legami economici con la Cina? - "Russia, Cina e Italia sono i principali partner commerciali strategici del Kazakhstan. In questo contesto, il mega progetto 'Belt and Road' è il generatore principale delle nuove opportunità per affari e per il commercio, il rafforzamento e lo sviluppo delle relazioni economiche e commerciali tra l'Asia e l'Europa, ed altri paesi del continente. Oltre al Kazakhstan, Russia, Cina e Italia, molti paesi in Asia ed Europa, così come altri continenti, partecipano a questo progetto. Il concetto e le posizioni di cooperazione nell'ambito del progetto 'Belt and Road' sono entrati con successo nei documenti finali di importanti meccanismi internazionali come Onu, G20, Opec, Sco e altri. Questa iniziativa è coerentemente allineata con le strategie e le politiche di sviluppo di altre parti, si sta intensificando l'approfondimento della cooperazione globale nella cosiddetta interconnessione infrastrutturale hard e soft, si stanno creando numerose piattaforme di cooperazione nei settori finanziario, fiscale, culturale, intellettuale ed energetico e dei media. Il Kazakhstan è un luogo dove l'iniziativa per la costruzione della zona economica è stata proposta per la prima volta dalla Via della Seta, e la prima tappa di 'Belt and Road' a ovest. La cooperazione tra Cina e Kazakhstan nell'ambito di questa iniziativa è sempre in prima linea tra gli altri Paesi, riflette la reciproca complementarità dei vantaggi e la natura reciprocamente vantaggiosa, portando vantaggi reali ai popoli dei due Paesi. È in corso un approfondito allineamento dell'iniziativa 'Belt and Road' con il programma statale 'Nurly Zhol' (Sentiero della luce). Il Kazakhstan è il più grande Paese destinatario di investimenti cinesi tra i Paesi lungo la Via della Seta, ad oggi gli investimenti totali della Cina in Kazakhstan hanno superato i 43 miliardi di dollari Usa. Con l'apertura di numerose rotte di treni container Cina-Europa attraverso il Kazakhstan, il Kazakhstan è diventato un importante collegamento per il traffico di transito in Eurasia. Il volume del traffico in transito cresce rapidamente ogni anno. Nel marzo 2019 il Governo italiano e la Cina hanno firmato un memorandum di cooperazione nel quadro del progetto 'Belt and Road'. Indubbiamente, l'adesione dell'Italia a questo progetto darà un'opportunità alle aziende italiane di espandere il proprio business in Kazakhstan e di rafforzare la cooperazione con le aziende cinesi. Secondo gli esperti della Banca Mondiale, il progetto in questione può migliorare significativamente la situazione commerciale e degli investimenti esteri, nonché le condizioni di vita delle persone nei Paesi partecipanti". (ANSA).
   

In collaborazione con l’Ambasciata del Kazakhstan

Modifica consenso Cookie