Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Cina: 43 mila arresti per reati legati alla droga nel 2021

Ministero, sequestrate 18,3 tonnellate di stupefacenti

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 18 SET - Un totale di 31.000 casi penali legati agli stupefacenti sono stati risolti finora nel 2021, portando all'arresto di 43.000 sospetti e al sequestro di 18,3 tonnellate di narcotici. È quanto reso noto dal ministero della Pubblica Sicurezza cinese.
    Negli ultimi anni le attività di produzione di stupefacenti all'interno del Paese sono state efficacemente limitate, ha affermato Liang Yun, capo dell'ufficio antinarcotici del Ministero, aggiungendo che dal 2018 gli organi di pubblica sicurezza cinesi stanno svolgendo operazioni antidroga ad hoc nelle zone di confine, per evitare il traffico di stupefacenti.
    Il Ministero si sta inoltre impegnando per prevenire il consumo di droga tra gli adolescenti. Per questo, in collaborazione con il ministero dell'Istruzione, ha istituito una piattaforma digitale finalizzata a promuovere la consapevolezza in merito all'abuso di sostanze e ad oggi, ha dichiarato Liang, sono oltre 230.000 le scuole e 99,6 milioni gli studenti a livello nazionale ad essersi registrati.
    Alla fine del 2020, la Cina ha registrato un calo del numero di tossicodipendenti per tre anni consecutivi, notando nel frattempo che la cifra di coloro che si sono sottoposti con successo alla riabilitazione è in aumento. (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie