Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Expo Dubai: padiglione Pechino intitolato 'Luce della Cina'

Responsabile: a forma di lanterna, è vetrina su sviluppo cinese

(ANSA-XINHUA) - DUBAI, 01 OTT - La Cina mira a "condividere con il mondo la propria esperienza di sviluppo e i propri risultati" partecipando all'Expo 2020 Dubai, dichiara Zhang Shenfeng, commissario generale del padiglione cinese, a Xinhua in una recente intervista.
    Con una superficie di 4.636 metri quadrati, il padiglione cinese, che ricorda la forma cilindrica di una lanterna tradizionale, è uno dei più grandi dell'esposizione emiratina.
    E' concepito come vetrina sugli ultimi traguardi raggiunti dal Paese del Dragone nei settori dell'informatica, dei trasporti moderni, dell'intelligenza artificiale, dello smart living e dell'esplorazione spaziale, dice Zhang, che è anche vice presidente del China Council for the Promotion of International Trade. Tra gli elementi più rilevanti del padiglione vi sono le mostre sul sistema di navigazione satellitare BeiDou, sulla ferrovia ad alta velocità, sull'auto a guida automatica di nuova concezione energetica e sui robot. Il tutto condito da spettacoli di luci la sera.
    Chiamato 'Luce della Cina', il padiglione simboleggia "la speranza e un futuro più luminoso per l'umanità. In termini di design architettonico, la struttura intende dare la sensazione della profondità della cultura cinese e della sua lunga storia, integrando artisticamente elementi tradizionali con tecnologie moderne", dice Zhang "A causa della pandemia, i governi locali cinesi e le aziende non possono raggiungere il parco espositivo per svolgere attività su larga scala in loco, ma abbiamo creato una piattaforma online dedicata a eventi e scambi", conclude.
    (ANSA-XINHUA).
   

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie