Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Covid: Cina, aumenta controllo per catena del freddo

Recentemente accertate infezioni importate legate alle merci

(ANSA-XINHUA) - PECHINO, 24 GEN - La Cina intensificherà le misure di controllo sugli alimenti della catena del freddo importati e sui prodotti agricoli per prevenire la diffusione del Covid-19 attraverso i punti di ingresso.
    Lo ha reso noto oggi Ni Yuefeng, a capo della General Administration of Customs (Gac).
    Secondo l'alto funzionario, il Paese "controllerà e esaminerà rigorosamente gli alimenti importati della catena del freddo, i prodotti agricoli e le merci ad alto rischio non a catena fredda conservate in container".
    Ni ha fatto le osservazioni nel corso di una riunione che ha delineato l'agenda di lavoro della Gac per quest'anno. La Cina ha recentemente identificato infezioni importate legate ai prodotti della catena del freddo o alla corrispondenza internazionale, mentre anche la variante Omicron, che attualmente domina la diffusione globale, rappresenta una minaccia crescente per il Paese.
    Il capo della Gac ha aggiunto che le aziende che risultano coinvolte nel trasporto di merci per le quali è stata rilevata la positività al Covid-19 dovranno affrontare misure restrittive, tra cui la sospensione dell'attività di importazione.
    L'anno scorso la dogana ha individuato 550 articoli positivi al Covid-19 nel corso di ispezioni a campione su alimenti e prodotti agricoli della catena del freddo, ha annullato o sospeso la certificazione di importazione a 884 aziende e ha supervisionato la disinfezione preventiva di 1,15 milioni di tonnellate di merci.
    Alla riunione odierna, Ni ha anche posto enfasi sulla disinfezione dei voli in entrata e di altri mezzi di trasporto ad alto rischio e sulla meticolosa quarantena per il relativo personale, compresi gli equipaggi di aerei e navi.
    (ANSA-XINHUA).
   

      Responsabilità editoriale Xinhua.

      Video ANSA




      Modifica consenso Cookie