Mondo
  1. ANSA.it
  2. Mondo
  3. Europa
  4. Ucraina: la Russia esclude negoziati di pace con Kiev

Ucraina: la Russia esclude negoziati di pace con Kiev

Nuovo attacco ucraino con un drone, nella regione di Kursk

 Mosca non vede 'prospettive per i colloqui di pace in Ucraina; la Russia deve raggiungere gli obiettivi dell'operazione militare speciale e questo sarà fatto'. Lo afferma il portavoce del Cremlino Peskov. Oggi, intanto, un drone ha attaccato un aeroporto nella regione russa di Kursk, al confine con l'Ucraina. Ieri Mosca ha accusato Kiev di aver colpito due delle sue basi aeree con i droni, precisando che non ci sono state vittime. Proseguono intanto i bombardamenti russi in Ucraina, con missili sulla città di Zaporizhzia e nuovi massicci attacchi sulla regione di Kherson. I russi, nell'attacco di oggi a Kherson, hanno colpito l'edificio del servizio idrico uccidendo un impiegato di 43 anni. Lo ha riferito il consiglio comunale di Kherson su Telegram, come riferisce Ukrinform. L'edificio amministrativo della società di servizi e gli edifici residenziali situati nelle vicinanze sono stati colpiti. Il dipendente è morto a causa di una ferita da mina esplosiva e ferite da schegge.

Orban: 'Nessun veto a fondi a Kiev, contrari a debito comune'  - "La notizia di oggi riguardava il veto dell'Ungheria all'assistenza finanziaria all'Ucraina. È una notizia falsa. L'Ungheria è pronta a fornire assistenza finanziaria all'Ucraina, su base bilaterale. Nessun veto, nessun ricatto. Vogliamo però convincere gli Stati membri dell'UE che il debito comune dell'Ue non è la soluzione. Se continuiamo a percorrere la strada verso una comunità del debito, non potremo tornare indietro". Lo ha dichiarato il premier ungherese Viktor Orban, secondo quanto riportato dal suo portavoce su twitter.

Secondo il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine invece "la Russia ha lanciato ieri sul territorio ucraino missili del tipo Kh-101, Kh-555, Kh-22, Kh-59, Kh-31P e Kalibr nel corso di 17 raid aerei: 70 missili in totale, di cui più di 60 sono stati abbattuti dalle forze di Kiev", riporta Unian. Ieri "il nemico ha lanciato un massiccio attacco missilistico contro infrastrutture critiche e civili in Ucraina - si legge nel rapporto -. Sono stati colpiti edifici residenziali e infrastrutture critiche a Vinnitsa, Kiev, Mykolaiv, Odessa e altre regioni del nostro Stato". Le forze russe hanno effettuato ieri anche 38 attacchi con sistemi a lancio multiplo. Secondo lo Stato Maggiore, inoltre, permane la minaccia di ulteriori attacchi missilistici russi alle strutture del sistema energetico e alle infrastrutture critiche in tutta l'Ucraina. E nella notte Zlensky ha fatto sapere che almeno quattro persone sono morte in seguito ai bombardamenti russi.

I nuovi attacchi arrivano all'indomani della dichiarazione della portavoce del ministero degli Esteri russo. Maria Zakharova, citata dal Kyiv Independent, ha affermato che la Russia non rinuncerà al controllo della centrale nucleare di Zaporizhzhia per creare una zona di sicurezza nuclear. "Il ritiro della Russia dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia o il trasferimento del controllo su di essa a qualche 'terza parte' è fuori discussione", ha sottolineato. Il direttore generale dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Rafael Grossi, si era augurato il due dicembre scorso di raggiungere un accordo con la Russia e l'Ucraina entro la fine dell'anno sulla protezione della centrale attualmente occupata dalle truppe di Mosca. In precedenza, il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, aveva smentito quanto affermato da fonti ucraine secondo le quali le truppe russe intendevano ritirarsi dalla centrale.

Il presidente ucraino ha postato un video dal Donbass. Zelensky ha visitato Sloviansk a circa 40 chilometri da Bakhmut, il principale campo di battaglia della regione. Nel video il presidente appare all'ingresso della città e saluta "dal profondo del cuore" i militari del suo paese, in occasione della Giornata delle Forze Armate. Un video diffuso mentre arrivando al vertice Ue-Balcani di Tirana il presidente francese Emmanuel Macron assicurava che in caso di negoziati ci saranno delle "discussioni territoriali sull'Ucraina, che apparterranno agli ucraini".

Ucraina, Zelensky incontra i soldati in prima linea nel Donbass

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA



Modifica consenso Cookie