Mondo
Responsabilità editoriale Xinhua.

Venezia evita lista Unesco dei patrimoni in pericolo (2)

(XINHUA) - ROMA, 24 LUG - In una dichiarazione rilasciata dopo l'annuncio dell'Unesco, il ministro italiano della Cultura Dario Franceschini ha affermato che la decisione di vietare le grandi navi da crociera è stata la ragione principale per cui Venezia ha evitato un posto nella "lista dei patrimoni in pericolo", nonostante abbia chiesto di continuare a salvaguardare il capoluogo con diligenza.
    "L'attenzione globale su Venezia deve rimanere alta ed è dovere di tutti lavorare per la protezione della laguna e per identificare un percorso di sviluppo sostenibile in questa città unica", ha dichiarato Franceschini, specificando: "si tratta di un processo continuo". La gente del posto ha accolto positivamente la decisione dell'Unesco.
    "Venezia sarebbe stata Venezia in ogni caso, ma perdere il suo status di patrimonio mondiale sarebbe stato un grande colpo simbolico per la città", ha dichiarato a Xinhua la residente della cittadina Valeria Minghetti, anche ricercatrice capo del Centro di Studi Internazionali sull'economia del turismo all'Università Ca' Foscari del capoluogo.
    La stessa ha proseguito: "per come è andata, è senz'altro positivo perché evitiamo uno sviluppo imbarazzante e abbiamo un promemoria che dobbiamo preservare la città che amiamo". (SEGUE)

        Responsabilità editoriale Xinhua.

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie